Paramount, una nuova strategia vincente? Ecco cosa sta facendo con i suoi film

Paramount, una nuova strategia vincente? Ecco cosa sta facendo con i suoi film
di

In questo terribile 2020 per il cinema e le sale cinematografiche in generale il box-office è colato pesantemente a picco per tutte le società di produzione e distribuzione con alcune di esse che hanno dovuto ripensare a tutte le loro strategie di marketing e di lavorazione per sopperire alle pesanti perdite. Vediamo cosa ha pensato Paramount...

La Paramount Pictures in questo 2020 di crisi ha pensato bene di vendere al miglior offerente (parliamo di piattaforme streaming) alcuni dei film che sarebbero dovuti arrivare nelle sale quest'anno e il risultato di un nuovo report mostra come il guadagno sia stato superiore a quello che avrebbe ottenuto distribuendo quegli stessi film nelle sale (parliamo sempre di quest'anno in cui il box-office è condizionato dalla pandemia e dal ridotto numero di sale aperte e posti disponibili).

Nel primo quadrimestre, la Paramount ha incassato 450 milioni di dollari dalle sue uscite e dalla vendita di alcuni prodotti ai servizi di streaming. All'inizio dell'anno lo studio era già promettente grazie al successo mondiale raggiunto con Sonic - Il film, ma poi le sale vennero chiuse a marzo a causa del dilagare della pandemia. In breve tempo, però, la società ha saputo cavarsi di impaccio.

Per una discreta somma di denaro, ha saputo vendere alcuni dei prodotti che sarebbero dovuti arrivare nelle sale quando la situazione là fuori non era delle migliori, stiamo parlando di film come Il processo ai Chicago 7, venduto a Netflix per 56 milioni di dollari, o The Lovebirds, la commedia con Kumail Nanjiani e Issa Rae data sempre al colosso americano per una cifra tra i 20 e i 30 milioni. Inoltre, la Paramount ha venduto i diritti di SpongeBob: Sponge on the Run e di un progetto ancora senza titolo con Ryan Reynolds protagonista.

Ad Amazon ha venduto poi Il principe cerca moglie 2 per la cifra di 125 milioni di dollari (un record in questo senso) e sta contrattando con il colosso dell'e-commerce per Without Remorse, l'action con Michael B. Jordan con Stefano Sollima in regia.

Secondo gli analisti, senza vendere questi prodotti ma adottando una strategia tradizionale, Paramount non avrebbe mai raggiunto un incasso di 450 milioni.

Alcune delle uscite su cui però lo studio sta puntando per la sala rimangono Top Gun: Maverick e A Quiet Place Part II, film da cui spera di incassare parecchio.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
2