Paolo Taviani, è morto a 92 anni il regista di La Notte di San Lorenzo

Paolo Taviani, è morto a 92 anni il regista di La Notte di San Lorenzo
di

Il cinema italiano è in lutto per la morte di Paolo Taviani: il celebre regista è morto alle 18 del 29 febbraio nella clinica villa Pia a Roma dopo una breve malattia. Aveva 92 anni. Lunedì 4 marzo si terrà la cerimonia laica funebre alla Promototeca del Campidoglio dalle ore 10 alle 13.

Paolo Taviani ha lavorato per tutta la vita insieme al fratello Vittorio (morto nel 2018). I due fratelli, originari della provincia di Pisa, vantano una carriera prolifica con ben 20 film alle spalle. Ma i capolavori dei fratelli Taviani sono sicuramente "La notte di San Lorenzo", Premio speciale della giura a Cannes, e "Padre padrone" con cui hanno conquistato la Palma d'oro nel 1977. Nel 2012 vincono al Festival di Berlino con "Cesare deve morire". L'ultima collaborazione tra Paolo e Vittorio è del 2017 con il film "Una questione privata", tratto dall'omonimo romanzo di Beppe Fenoglio con protagonista Luca Marinelli (qui la recensione di Una questione privata dei fratelli Taviani). Il cinema dei fratelli Taviani è sempre stato caratterizzato da una ferrea coerenza di fondo improntata all'impegno civile.

Soprattutto nella seconda parte della loro carriera, Paolo e Vittorio si sono spesso confrontati con la letteratura, trasponendo molte opere letterarie sullo schermo. L'impegno civile e la cifra letteraria si fondono in una critica radicale che parte dalla storia, presente in film come "Sovversivi", "Sotto il segno dello scorpione" e opere come "San Michele aveva un gallo" (tratto da un'opera di Tolstoj) e "Allosanfan", film che ripercorrono il passato e offrono uno sguardo critico e disincantato delle utopie rivoluzionarie. Paolo Taviani ha presentato il suo ultimo film, Leonora addio, presentato in concorso a Berlino nel 2022 (qui la recensione di Leonora addio).

FONTE: Tgcom24

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi