Oscar 2022, Paolo Sorrentino: 'Lo schiaffo di Will Smith? Ero fuori a fumare'

Oscar 2022, Paolo Sorrentino: 'Lo schiaffo di Will Smith? Ero fuori a fumare'
di

Non tutti i presenti al Dolby Theatre sono rimasti traumatizzati dallo schiaffo di Will Smith a Chris Rock: qualcuno, come il nostro Paolo Sorrentino, aveva infatti semplicemente di meglio da fare mentre il protagonista di King Richard reagiva in maniera violenta e ingiustificabile alla battuta su Jada Pinkett-Smith.

A parlarne, mentre anche Wanda Sykes condanna il gesto di Will Smith, è stato proprio il regista in gara per il Miglior film straniero con È Stata la Mano di Dio: "Ero in un angolo a fumare in quel momento. Me ne hanno parlato ma comunque mi faccio i fatti miei, ognuno dà gli schiaffi che vuole. Non mi sembra il caso di intervenire sulle questioni altrui" sono state le parole con cui Sorrentino ha liquidato la questione.

Il regista si è espresso invece piuttosto duramente sulla scelta di tenere comunque una cerimonia del genere durante un periodo drammatico come questo: "Qui si sente meno la guerra, forse è una questione di distanza. [...] Non era proprio il momento ideale per andare agli Oscar, è stato imbarazzante con una guerra in corso" ha attaccato Sorrentino, che insieme al cast di È Stata la Mano di Dio ha sfilato sul red carpet con una coccarda blu in segno di rispetto per l'Ucraina.

La questione Smith/Rock continua comunque a tener banco: al netto dei pochi disinteressati come Sorrentino, infatti, tutti i presenti (e non) alla Notte degli Oscar stanno continuando a stigmatizzare il comportamento dell'attore; nelle prossime ore, intanto, è atteso il verdetto dell'Academy che potrebbe revocare l'Oscar a Will Smith.

FONTE: vanityfair
Quanto è interessante?
2