Oscar 2021: l'Academy considera anche i film non usciti al cinema

Oscar 2021: l'Academy considera anche i film non usciti al cinema
di

L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha modificato le regole di ammissibilità all'Oscar sulla scia della pandemia di Coronavirus. Il consiglio d'amministrazione ha approvato una sospensione temporanea del requisito secondo cui un film ha bisogno di un'uscita nelle sale di almeno sette giorni a Los Angeles per poter essere candidato.

Ora invece potranno essere nominati anche film usciti direttamente in digitale e non al cinema, considerata la situazione d'emergenza. Tuttavia non significa che ogni film uscito in digitale possa essere candidato; per far si che ciò avvenga bisogna che vi sia stata programmata in precedenza un'uscita nelle sale. Il film dev'essere inoltre disponibile sul sito streaming riservato ai membri dell'Academy Screening Room entro 60 giorni dal rilascio in streaming del film o dal VOD.

"L'Academy crede fermamente che non vi sia modo migliore per sperimentare la magia dei film che vederli al cinema. Il nostro impegno in tal senso è invariato e costante. Tuttavia, la storica e tragica pandemia di COVID-19, richiede questa temporanea eccezione delle nostre regole di ammissibilità ai premi. L'Academy supporta i nostri membri e colleghi durante questo periodo d'incertezza. Riconosciamo l'importanza che il loro lavoro venga visto e celebrato, soprattutto ora, che il pubblico apprezza i film più che mai" ha dichiarato David Rubin, presidente dell'Academy.
Una volta che i cinema saranno riaperti verrà ripristinata la regola dei sette giorni nelle sale come base di ammissibilità, con i film già trasmessi in streaming che non dovranno avere per forza un'uscita cinematografica. Inoltre alla riapertura l'Academy considererà anche le aree di New York, San Francisco, Chicago, Miami e Atlanta.
Su Everyeye trovate l'analisi della 92esima edizione degli Oscar e una curiosità sugli Oscar che riguarda Leonardo DiCaprio.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
1