Oscar 2020: The Irishman conclude la serata a mani vuote nonostante le 10 nomination

Oscar 2020: The Irishman conclude la serata a mani vuote nonostante le 10 nomination
di

Presentatosi alla cerimonia degli Oscar 2020 forte di ben 10 nomination, il più alto numero di candidature dopo le 11 ottenute da Joker, l'acclamato The Irishman di Martin Scorsese ha concluso la serata a mani vuote.

Il film, finanziato e distribuito da Netflix lo scorso autunno, è dunque diventato uno dei pochi film con almeno 10 candidature a non vincere neanche una statuetta: in passato è toccata la stessa sorte a Due vite, una svolta di Herbert Ross, Il colore viola di Steven Spielberg (entrambi con 11 nomination), Il Grinta dei fratelli Coen, American Hustle di David O. Russell e Gangs of New York dello stesso Scorsese.

Nominato come Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura Non Originale, Migliore Scenografia, Migliore Fotografia, Migliori Costumi, Miglior Montaggio, Migliori Effetti Speciali, e due volte come Miglior Attore Non Protagonista (Al Pacino e Joe Pesci), il film di Scorsese a quanto pare non è riuscito a raccogliere il consenso dell'Academy nella serata che visto invece trionfare Bong Joon-ho e il suo Parasite.

Salito sul palco per ritirare il suo terzo Academy Award della serata, il regista coreano ha omaggiato proprio Scorsese con una delle sue citazioni, momento che è poi stato seguito da una toccante standing ovattino nei confronti del regista di The Irishman. Una nota certamente positiva in un'edizione deludente dal punto di vista delle premiazioni.

Per altri approfondimenti, vi lasciamo al nostro commento degli Oscar 2020.

Quanto è interessante?
5