Netflix

Oscar 2020: Regal e AMC rifiutano di proiettare i film Netflix candidati nei propri cinema

Oscar 2020: Regal e AMC rifiutano di proiettare i film Netflix candidati nei propri cinema
di

Quando questa mattina nel nostro speciale di commento alle nomination Oscar 2020 abbiamo accennato alla polemica Netflix in corso negli Stati Uniti, era anche a cose del genere che facevamo riferimento.

Per il secondo anno consecutivo, infatti, sia AMC che Regal si sono rifiutati di mostrare i nominati agli Oscar di Netflix nelle proprie sale. All'inizio di ogni anno, le grandi catene teatrali ridistribuiscono i film nominati agli Academy Awards (principalmente quelli in corsa per Miglior Film) sul grande schermo, per garantire a queste opere una nuova ondata di popolarità.

Stando al Los Angeles Times, però, i due esercenti, fra i più importanti negli USA, hanno confermato che non mostreranno i due film Netflix nominati alla statuetta più importante, vale a dire The Irishman e Storia di un Matrimonio.

Il rifiuto sarebbe una forte forma di protesta da parte degli esercenti all'affermazione del colosso dello streaming nella 92esima edizione degli Academy Awards, che ha visto Netflix uscire vincitrice col maggior numero di nomination per un singolo studio cinematografico (24), perfino maggiore a quelle della Disney (23, contando anche le 6 della neo-acquisita Fox Searchlight).

Al di là delle polemiche degli anni passati, questa volta la situazione è ancora più paradossale, dato che nel corso del 2019 Netflix è entrata ufficialmente a far parte della MPAA ed è a tutti gli effetti una major, al pari di Warner, Sony, Disney, Universal e Paramount.

Ricordiamo che The Irishman di Martin Scorsese ha incassato 10 nomination, con Marriage Story che segue a 6. Guida la carica Joker, il film più nominato con ben 11 candidature.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo ad un saggio di critica sull'ultima ora di The Irishman.

Quanto è interessante?
7