Oscar 2019: l'Academy sta considerando una Notte degli Oscar senza presentatore

Oscar 2019: l'Academy sta considerando una Notte degli Oscar senza presentatore
di

Secondo quanto riportato da Variety, l'Academy of Motion Pictures Arts & Sciences in queste ore sta considerando l'ipotesi di rinunciare completamente ad un presentatore per la Notte degli Oscar 2019.

A quanto pare dopo l'abbandono di Kevin Hart, avvenuto a seguito di una polemica social, gli organizzatori della serata stanno "rimescolando" le carte per trovare un host sostitutivo, ma le fonti sostengono che sono state prese in considerazione anche altre opzioni, tra le quali spicca la realizzazione di uno spettacolo privo dell'host tradizionale.

Il modello di riferimento citato da Variety è quello del Saturday Night Live.

L'Academy è stata particolarmente spiazzata dall'annuncio di Hart, arrivato solo un paio di giorni dopo la conferma dell'assegnazione del ruolo. Il Consiglio di amministrazione si riunirà martedì sera e discuterà della situazione. A quanto pare l'organizzazione è anche piuttosto titubante nell'affidare l'incarico ad un presentatore di show serali, dato che potrebbe usare un repertorio di battute fin troppo spinoso. In assenza di un piano b, Variety suggerisce che l'Academy sta "letteralmente dando di matto" circa il da farsi.

Kevin Hart ha lasciato la conduzione della Notte degli Oscar 2019 dopo che l'Academy gli ha chiesto di scusarsi per dei vecchi tweet in cui l'attore e comico offendeva, con dei commenti sprezzanti, la comunità LGBTQ. Hart inizialmente aveva dichiarato di non sentire il bisogno di scusarsi perché l'aveva già fatto in passato. Tuttavia nelle ore successive sono arrivate le scuse ufficiali dell'attore, che però ha reso nota la decisione di non presentare la cerimonia degli Academy Awards.

"Ho deciso di non presentare gli Oscar di quest'anno perché non voglio essere una distrazione in una notte che dovrebbe essere celebrata da tanti artisti di grande livello e talento. Mi scuso sinceramente con la comunità LGBTQ per i miei commenti insensibili fatti in passato" ha spiegato Hart. "Mi dispiace aver ferito le persone, sto cercando di evolvere il mio stile e voglio continuare a farlo, il mio obiettivo è quello di unire le persone e non di dividerle. Tanto amore e gratitudine per l'Academy. Spero che ci si possa incontrare di nuovo in futuro."

La notte degli Oscar andrà in onda il 24 febbraio 2018. Le nomination saranno comunicate un mese prima, il 22 gennaio, con le votazioni che saranno aperte dal 7 gennaio e chiuse definitivamente una settimana dopo, il 14 gennaio.

Quest'anno vi stiamo accompagnando nella corsa all'Oscar con degli speciali riservati alle categorie principali: se non lo avete fatto, recuperate quelli per l'Oscar alla miglior regia e per gli Oscar ai migliori attori protagonisti e non.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
4