Once Upon a Deadpool: rivelate le scene post-credit e il tributo a Stan Lee

Once Upon a Deadpool: rivelate le scene post-credit e il tributo a Stan Lee
di

Poche ore fa sono state rivelate le scene post-credit di Once Upon a Deadpool, nuova versione PG-13 dell'acclamato Deadpool 2 diretto da David Leitch: prima di proseguire vi avvisiamo di due cose, che l'articolo conterrà spoiler e che le suddette scene sono fenomenali!

A quanto pare, le sequenze alla fine del film saranno ben tre.

La prima è stata ribattezzata ironicamente "La scena Pre-After-Credits", in pratica una presa in giro alle scene post-credit che inizia prima delle scene post-credit. Mostra Deadpool e Fred Savage seduti da soli in una sala cinematografica, con il secondo che parla di quanto gli piaccia rimanere seduto in una sala vuota alla fine di un film per aspettare le scene post-credit. A quel punto, iniziano le scene post-credit della versione originale di Deadpool 2.

La seconda è incentrata su Fred Savage: dato che praticamente tutte le nuove scene aggiuntive di questa edizione natalizia di Deadpool 2 riguardano il nuovo personaggio, non sorprende scoprire che a lui è dedicata un'intera sequenza post-credit, tanto divertente quanto meta-cinematografica. In pratica, Deadpool permetterà all'attore de La Storia Fantastica di andarsene dopo averlo tenuto prigioniero per tre anni, ma la cinepresa indietreggerà fino a rivelarci la troupe di Deadpool 2 che sta girando Deadpool 2 con Ryan Reynolds e Fred Savage. Capito, no?

Infine, la terza e ultima scena post-credit è un doveroso tributo a Stan Lee: l'autore magari non avrà creato in prima persona il personaggio di Deadpool ma ha sicuramente avuto un ruolo importante nella serie; inoltre, è apparso in entrambi i film e anche nel primo teaser promozionale di Deadpool 2. E' proprio a quel video che la terza scena post-credit di Once Upon a Deadpool fa riferimento, mostrandone i dietro le quinte, compresi alcuni ciak sbagliati, le prove generali e le tante risate scaturite dalle battute di Stan Lee. La scena si conclude su una nota commovente, con Lee che scherza: "Abbiamo realizzato alcune storie decenti, alla fine".

Once Upon a Deadpool non rappresenta solo l'opportunità per rivedere lo scalmanato Wade Wilson di Ryan Reynolds sotto una luce completamente nuova, ma anche l'occasione per fare del bene: l'attore ha infatti collaborato con l'organizzazione F-ck Cancer, alla quale donerà $1 da ciascun biglietto venduto. "Dato che è la stagione in cui siamo tutti più buoni, doneremo in beneficenza alla F-ck Cancer $1 per ogni biglietto venduto", ha rivelato Reynolds, che ha aggiunto di aver dato il suo consenso per questo Deadpool 2.5 per due motivi:"La Fox chiedeva un film PG-13 praticamente dall'inizio del 2006, e io ho detto no da allora. Ma questa volta ho accettato a due condizioni. In primo luogo, una parte dei proventi doveva andare in beneficenza. Secondo, volevo rapire Fred Savage. La seconda condizione ha richiesto alcune spiegazioni..."

Non è chiaro se il film raggiungerà anche il mercato italiano, al momento. Negli Stati Uniti è arrivato dal 12 dicembre ed è attualmente in programmazione.

Quanto è interessante?
2