Olivia Wilde smentisce Bradley Cooper: 'Recitare e dirigere? Per le donne è scomodo!'

Olivia Wilde smentisce Bradley Cooper: 'Recitare e dirigere? Per le donne è scomodo!'
di

Tra colleghi, ci si sa, è sempre bene confrontarsi: quando si è trattato di impegnarsi nel doppio ruolo di attrice e regista, Olivia Wilde ha dunque chiesto consiglio ad un Bradley Cooper che può vantare una certa esperienza in tal senso, avendo raccolto applausi in ogni dove con il suo A Star is Born. Ma saranno stati davvero consigli utili?

Non troppo, almeno stando alle parole di Wilde: secondo la regista, che recentemente è tornata a dirsi fiera di Don't Worry Darling, nel decantare l'opportunità di dirigere e contemporaneamente recitare Bradley Cooper avrebbe colpevolmente dimenticato la scomodità di buona parte degli abiti femminili indossati sul set.

"Bradley Cooper è stato di grande incoraggiamento. Mi disse: 'Sarà fantastico poter dirigere stando al centro della scena'. Ma una volta iniziato ho realizzato che tutti questi uomini hanno fatto ciò indossando scarpe comode, ma io ho dovuto farlo indossando tutto il tempo un ca**o di bustier, dei tacchi e una parrucca. Venivano da me in continuazione a fare dei ritocchi necessari, ma io ero tipo: 'Devo andare al monitor'. È stato davvero difficile" sono state le parole di Wilde.

Speriamo che questo Don't Worry Darling possa esser valso tutti questi sforzi! A proposito dell'esperienza sul set, intanto, Olivia Wilde ha smentito con forza le voci sugli attriti con Florence Pugh durante le riprese.

Quanto è interessante?
1