Olivia Newton-John riceverà i funerali di Stato in Australia

Olivia Newton-John riceverà i funerali di Stato in Australia
di

Ancora si piange la prematura scomparsa dell'attrice Olivia Newton John, l'indimenticabile Sandy del Grease con John Travolta. Commemorazioni e parole di conforto alla famiglia da tutto il mondo dello spettacolo, dopo l'annuncio della morte per una recidiva del cancro al seno. Ora l'Australia la onora con i funerali di Stato.

Quattro giorni fa abbiamo dovuto dire addio a Olivia Newton John, scomparsa all’età di 73 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro al seno, che secondo quanto riferito sarebbe ritornato con una recidiva in forma più aggressiva. L’attrice di Grease aveva sensibilizzato per anni sul tema, fin dalla prima diagnosi, cercando di infondere forza e speranza alle molte donne che, ogni anno, si scontrano con questo male. L’attrice aveva addirittura fondato, all’indomani del responso del 1992, il Olivia Newton-John Cancer and Wellness Research Center a Melbourne.

Ed è proprio a Melbourne, nella città australiana che l’ha ospitata per tutto il corso dell’infanzia, che si terranno i funerali pubblici che il premier dello Stato di Victoria ha voluto dedicarle. Lo ha confermato lo stesso premier Daniel Andrews, che ha detto: "Posso aggiornare che ho parlato con Tottie Goldsmith questa mattina e lei, a nome della famiglia, ha accettato la mia offerta di un'onoranza statale. Questo sarà molto più un concerto che un funerale, penso che sarà una celebrazione di una vita così ricca e generosa. Come ho detto l'altro giorno, Olivia Newton-John era una persona molto speciale e intraprendere il suo viaggio contro il cancro e trasformarlo in più ricerca, cure migliori e questa attenzione al benessere, è un'eredità così straordinaria”.

Daniel Andrews ha poi concluso: "Ci saranno ulteriori discussioni, quelle discussioni sono iniziate oggi, ma ci saranno ulteriori discussioni nel mio dipartimento e nella famiglia su ciò che sarà appropriato. Penso che dare ai melburniani e ai vittoriani e in effetti alle persone che viaggiano da altre parti del Paese e forse anche del mondo di essere qui per celebrare una vita così importante, ricca e generosa, sia stata la cosa giusta da fare. E devo dire che è molto chiaro per me che la famiglia era piuttosto toccata dalla prospettiva che i vittoriani potessero riunirsi e celebrare la vita di Olivia. Penso che tutti noi sentiamo il dolore della sua scomparsa”.

Anche noi abbiamo voluto rendere omaggio a Olivia Newton John con una retrospettiva sull’attrice.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
3