Ocean's Twelve, perchè Matt Damon chiese che il suo personaggio avesse meno screentime?

Ocean's Twelve, perchè Matt Damon chiese che il suo personaggio avesse meno screentime?
INFORMAZIONI FILM
di

Essere delle star può essere stancante. A confermarlo è stato Matt Damon che, poco prima dell'inizio delle riprese di Ocean's Twelve chiese che il suo ruolo nel film venisse ridotto. Nella saga, l'attore vestiva i panni di Linus, uno dei membri della banda capitanata da George Clooney e Brad Pitt.

La lavorazione delle pellicole della casa Ocean's sono sempre state caratterizzate da aneddoti assurdi, primo tra tutti la volta in cui Clooney e Pitt furono scambiati per vagabondi davanti ad un hotel di Roma. Una delle storie più improbabili vede come protagonista Matt Damon che richiese espressamente, a differenza di molti altri attori nel panorama di Hollywood, di avere meno screentime all'interno della pellicola.

Insomma, chiese espressamente al regista che la sceneggiatura venisse rivista prima dell'inizio delle riprese poichè, secondo lui, il suo personaggio aveva fin troppo spazio. La sua richiesta, però, non era altro che la conseguenza della stanchezza dell'attore che aveva da poco concluso le riprese di Jason Bourne e si sentiva fisicamente esausto anche solo dalla possibilità di avere un ruolo centrale in un altro film da grandi incassi. Steven Soderbergh respinse la richiesta di Damon, poichè, secondo lui cambiare il numero di screentime del personaggio avrebbe cambiato l'economia dell'intera storia.

Don Cheadle ha svelato come molti fan gli palesino le loro opinioni su Ocean's Twelve senza un minimo di tatto e sensibilità. Cosa ne pensate? Raccontatecelo nei commenti!