Nuovo rinvio per Indiana Jones 5, continuano le trattative per James Mangold alla regia

Nuovo rinvio per Indiana Jones 5, continuano le trattative per James Mangold alla regia
di

La notizia dell'ultim'ora è senza dubbio il nuovo calendario del Marvel Cinematic Universe, ma la Disney non ha stravolto solo i piani di casa Marvel, infatti anche Indiana Jones 5 slitta inesorabilmente al 2022.

A darne notizia il portale Deadline, che oltre ad un aggiornamento della data d'uscita conferma che James Mangold è ancora in trattative per la regia del quarto sequel.

Negli scorsi mesi abbiamo Steven Spielberg è stato vicinissimo a dirigere il nuovo progetto Lucasfilm, salvo tirarsi indietro poco prima della firma. Da lì Mangold è stato avidamente adocchiato dalla major cinematografica, ma sembra che non ci sia ancora nulla di certo.

La notizia delle trattative ancora in corso non più che apparire curiosa, sopratutto dopo che lo sceneggiatore della pellicola lo aveva pubblicamente annunciato come prossimo regista del franchise, affermazione che però non è stata né confermata né smentita da Mangold.

L'idea di filmare una nuova avventura di Indy è rimasta a lungo in sospeso, e dopo ben due rinvii è purtroppo arrivato anche il terzo: inizialmente si pensava ad un'uscita nelle sale già nell'estate 2019, in seguito la data d'inizio delle riprese è slittata più volte e adesso, dal 9 luglio 2021, la première è stata ri-calendarizzata per il 29 luglio 2022.

Secondo quanto dichiarato da Harrison Ford, la quinta istallazione ci porterà indietro nel tempo alle origini del personaggio, ma non è detto che dopo l'arrivo degli alieni nel precedente capitolo i viaggi nel tempo non diventino realtà.

Al momento Mangold è al lavoro su diversi progetti, tra cui un biopic su Bob Dylan con Timothée Chalamet, mentre per altre curiosità su Indiana Jones 5 vi suggeriamo il nostro speciale sul passaggio di testimone da Spielberg a Mangold.

FONTE: cb
Quanto è interessante?
5