Nuovi dettagli sullo Snyder Cut di Justice League: il film di Zack Snyder sarebbe pronto

Nuovi dettagli sullo Snyder Cut di Justice League: il film di Zack Snyder sarebbe pronto
di

A pochi giorni dal reveal di Superman nel costume nero, emergono nuovi ed interessantissimi dettagli sulla fantomatica versione Snyder Cut del film DC Justice League, diretto da Zack Snyder che poi come sappiamo fu rimpiazzato in corso d'opera da Joss Whedon.

Ebbene, quel "in corso d'opera" che abbiamo sempre usato finora potrebbe essere sbagliato: stando a Jay Oliva, che ha lavorato agli storyboard del film insieme a Snyder, il regista aveva terminato definitivamente le riprese principali quando fu licenziato dalla Warner.

Non solo, a quanto pare Snyder avrebbe passato mesi a montare il film, mostrando ai dirigenti svariate versioni dell'opera.

Rispondendo a precisa domanda di un fan su Twitter, Oliva ha fornito informazioni dettagliate sulla timeline della produzione di Justice League durante il "mandato" di Snyder. Secondo l'artista di storyboard, le riprese principali del film furono completate a dicembre 2016 (era sul set quel giorno) dopodiché il regista "ha trascorso i mesi successivi a montare".

Contrariamente a quanto credono i più, il reparto VFX per un blockbuster può iniziare già nella fase di pre-produzione e non per forza dopo, anzi, e mentre Snyder continuava a lavorare al suo film lo stesso facevano gli artisti degli effetti visivi, che continuavano a progredire nella resa visiva del film. Oliva ha anche specificato che esistono molteplici Snyder Cuts, e che "tutto il materiale è stato girato e montato per essere proiettato ai dirigenti Warner".

Potete trovare i post dell'artista in calce all'articolo.

Cosa ne pensate della questione? Fatecelo sapere come al solito nei commenti.

Per altri approfondimenti sul cinema di Zack Snyder, vi rimandiamo al nostro speciale Everycult su Watchmen.

Quanto è interessante?
5