Quella notte a Miami: Aldis Hodge ha avuto la benedizione di Jim Brown

Quella notte a Miami: Aldis Hodge ha avuto la benedizione di Jim Brown
di

Dopo il plauso della critica ricevuto alla scorsa Mostra di Venezia, Quella notte a Miami è finalmente approdato in streaming grazie ad Amazon Prime Video ed il film è certamente una gara di performance da parte del suo cast. In particolare, in queste ore sono arrivate le congratulazioni da parte di Jim Brown rivolte al proprio interprete.

La pellicola, esordio alla regia dell'attrice Regina King, immagina tra realtà e finzione, l'incontro avvenuto tra quattro grandi personalità della comunità black, ovvero Malcolm X, Cassius Clay, Sam Cooke e Jim Brown. L'unico di questi personaggi ancora in vita, ovvero proprio l'ex-stella della NFL e attore Jim Brown ha avuto modo di vedere la pellicola di Regina King e di apprezzare la performance di colui che lo ha interpretato sullo schermo, ovvero Aldis Hodge.

"Ho sentito che ha visto il film e ha approvato la mia performance", ha dichiarato Hodge a The Playlist. "Ero a dir poco sollevato, ma su tutto ha prevalso la sorpresa di sentirlo. Non riesco a immaginare come mi sentirei se qualcun altro mi impersonasse. Ero molto sollevato perché se lui è felice, onestamente, ci sono un paio di persone che sono in cima alla lista e che voglio siano super felici. Certo, Regina è una di loro e lo sceneggiatore Kemp Powers è un'altra di queste. Il signor Brown è una delle persone di cui voglio assicurarmi che siano contente e se per loro va bene, va bene anche per me".

Aldis Hodge in questi ultimi anni sta compiendo passi da gigante nella sua carriera: dopo il successo di L'uomo invisibile e il plauso di Quella notte a Miami (arrivati entrambi nel 2020) lo rivedremo nel ruolo di Hawkman nel film della Warner/DC Black Adam, con The Rock.

Nel frattempo vi lasciamo alla recensione di Quella notte a Miami: "One Night in Miami lascia che siano i personaggi a rivendicare il proprio punto di vista e a convincere o meno lo spettatore. Non si schiera, non prende posizione se non quella del dialogo, del confronto di idee differenti, senza che nessuno abbia completamente ragione o torto".

Quanto è interessante?
1