Noi: Jordan Peele sul messaggio politico del suo nuovo film

Noi: Jordan Peele sul messaggio politico del suo nuovo film
di

In seguito alla presentazione in anteprima internazionale di Noi all’ultimo South by Southwest Film Festival di Austin, in Texas, Jordan Peele ha potuto parlare del messaggio politico del film e dei temi personali affrontati.

Il genere di film che Peele sta scrivendo e dirigendo si portano dietro sempre un lungo commento sul sociale e sull’attualità politica, anche se lo stesso regista ammette che i suoi film parlano in realtà di molte cose insieme: “Con questo film affronto un tema molto chiaro, ma ho voluto anche realizzare un film che risultasse molto personale per ogni individuo. Questo film parla di questo paese. E quando ho deciso di scriverlo ero scosso dal fatto che ci troviamo in un periodo storico in cui abbiamo costantemente paura degli altri. Che siano invasori misteriosi che pensiamo possano ucciderci, rubarci il lavoro, o semplicemente il fatto di non vivere accanto a chi ha votato diversamente da noi. Siamo sempre molto veloci a dare la colpa a qualcun’altro, e io volevo suggerire che forse il mostro che abbiamo bisogno di cercare ha il nostro volto. Forse il male siamo proprio noi stessi”.

Senza riferimenti diretti verso il presidente Donald Trump, sembra che l’intento di Peele con Noi sia quello di criticare sia le attuali politiche di destra che quelle di sinistra dell’America attuale.

Salutato come il nuovo capolavoro del regista, nel film Lupita Nyong'o interpreta una donna che torna alla sua casa d'infanzia sul mare con il marito Gabe (il Winston Duke di Black Panther) e i due figli (Shahadi Wright Joseph e Evan Alex) per un'idilliaca vacanza estiva. Tormentata da un trauma irrisolto del suo passato e sconvolta da una serie di inquietanti coincidenze, Adelaide sente crescere e materializzarsi la sua ossessione e capisce che qualcosa di brutto sta per accadere alla sua famiglia. Quando cala la notte, i Wilson vedono sul vialetto di casa la sagoma di quattro figure che si tengono per mano. Il film traccia la contrapposizione fra un’affettuosa famiglia americana e un terrificante e misterioso avversario: i sosia di ciascuno di loro.

FONTE: IndieWire
Quanto è interessante?
1