Nightmare Alley: il film di Guillermo Del Toro non sarà un fantasy e avrà "doppio R-Rated"

Nightmare Alley: il film di Guillermo Del Toro non sarà un fantasy e avrà 'doppio R-Rated'
INFORMAZIONI FILM
di

Nel corso di una recente intervista promozionale con Collider, il regista messicano premio Oscar Guillermo Del Toro ha promesso che il suo prossimo film, Nightmare Alley, non conterrà i tipici elementi sovrannaturali della filmografia dell'autore, ma in compenso sarà vietato ai minori.

Discutendo sul perché abbia scelto Nightmare Alley come suo prossimo progetto - in un momento in cui, dopo aver trionfato agli Oscar, probabilmente avrebbe potuto scegliere qualsiasi cosa (entro limiti ragionevoli) e farla realizzare - Del Toro ha rivelato che il suo adattamento non tenterà di affrontare l'intero omonimo romanzo originale (già arrivato al cinema nel 1947 con il titolo La Fiera delle Illusioni), ma piuttosto si concentrerà sui suoi elementi più oscuri:

Quel libro mi è stato dato nel 1992 da Ron Perlman prima che vedessi il film con Tyrone Power, e lo adorai. Il mio adattamento, che ho scritto con la co-sceneggiatrice Kim Morgan, non è necessariamente una riproposizione dell'intero libro, sarebbe stato impossibile. Ma ci sono elementi molto oscuri nel libro, e ci siamo concentrati su quelli: nei miei primi cortometraggi volevo fare film noir. Ero sempre a metà fra l'horror e il noir. E ora è per la prima volta ho la possibilità di fare un vero e proprio film sul ventre oscuro della società. Non ci saranno elementi soprannaturali. Solo una storia decisa, davvero oscura."

Alla domanda se Nightmare Alley sarà classificato come R, Del Toro ha riso anche solo al pensiero di fare un film del genere e bollarlo col PG-13, confermando che sarà classificato come R, e scherzando:

"Nightmare Alley sarà un grande Rated-R. Anzi, un doppio R-R!".

Sarà davvero la prima volta che un film di Del Toro non includerà alcun tipo di elemento fantasy: ognuno dei suoi film precedenti contiene una sorta di elemento soprannaturale, che sia esso legato ai fantasmi, ai mostri o ai vampiri. Ma sappiamo quanto la vittoria degli Oscar significhi per un cineasta che lavora all'interno dell'industria hollywoodiana, soprattutto in termini di libertà creativa concessa dai produttori: Nightmare Alley evidentemente vuole rappresentare questo concetto.

Per altre informazioni, leggete le parole con cui Del Toro ha raccontato Nightmare Alley e scoprite una curiosità che lega Del Toro, Iñárritu e Cuarón.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
4