Netflix finisce nei guai: il poster che sessualizza dei bambini fa scandalo

Netflix finisce nei guai: il poster che sessualizza dei bambini fa scandalo
di

Il servizio di streaming on demand Netflix ha fatto marcia indietro e pubblicato delle scuse ufficiali a causa della pubblicazione di un poster controverso per il nuovo film in uscita Cuties, presentato allo scorso Sundance Film Festival.

Il film franco-africano del regista e sceneggiatore Maïmouna Doucouré è stato ben recensito alla sua presentazione e all'inizio di quest'anno ha vinto il Premio alla regia nella categoria World Cinema Dramatic al Sundance. Ma la prima locandina fornita da Netflix qualche giorno fa ha fatto scattare le polemiche, in quanto ritenuto colpevole di sessualizzare l'immagine di alcune ragazze minorenni.

Il servizio di streaming ha ammesso le colpe del suo team di PR, soprattutto considerato il fatto che il film di Doucouré non include contenuti legati alla sfera sessuale. "Siamo profondamente dispiaciuti per l'artwork inappropriato che abbiamo usato per 'Mignonnes/Cuties'. Non andava bene, né era rappresentativo di questo film francese presentato in anteprima al Sundance. Ora abbiamo aggiornato le immagini e la descrizione del film", ha detto in una dichiarazione un portavoce di Netflix.

Il poster originale americano di Mignonnes, titolo originale francese che sarà distribuito con quello internazionale di Cuties, mostrava le quattro ragazze protagoniste del film in pose suggestive e in abiti da ballo succinti che mostravano la pancia scoperta e molta pelle nuda. In confronto, il poster francese del film mostra le ragazze che semplicemente si divertono mentre corrono per strada. Li trovate entrambi in calce all'articolo.

Per altre notizie legate al mondo Netflix: ecco il trailer di Freaks, film di supereroi tedeschi; inoltre, ascoltate l'epica nuova intro composta da Hans Zimmer.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
6
Netflix finisce nei guai: il poster che sessualizza dei bambini fa scandalo