Netflix

Netflix e Amazon Prime, nei prossimi mesi più contenuti europei per legge?

Netflix e Amazon Prime, nei prossimi mesi più contenuti europei per legge?
di

Netflix e Amazon Prime potrebbero essere costretti a proporre almeno il 30% di contenuti dell'UE nel pacchetto offerto ai propri clienti. Un accordo preliminare è già stato ratificato e secondo Roberto Viola, referente del dipartimento della Commissione Europea dedicato al web e all'innovazione digitale, potrebbe diventare legge a dicembre.

Le compagnie di streaming dovranno commissionare spettacoli e film di produzione europea, comprarli o contribuire attivamente ai fondi cinematografici nazionali. Dovranno probabilmente assicurarsi che i contenuti locali abbiano un posizionamento di rilievo nelle loro librerie.
Dal momento che i nuovi provvedimenti diverranno legge, i Paesi dell'Unione Europea avranno venti mesi di tempo per applicarle e secondo Viola gli Stati membri avranno la possibilità d'incrementare i propri contenuti locali del 40%.
Avranno inoltre la facoltà d'imporre la produzione di un minimo di spettacoli e film nei loro Paesi e applicare un supplemento sulle commissioni di abbonamento per pagare i fondi cinematografici nazionali, come già si è verificato in Germania.
Viola afferma che Netflix sia già molto vicina al 30% richiesto dall'Unione Europea, che il mese prossimo pubblicherà i dati sulla quantità di contenuti europei offerti attualmente da ciascuna piattaforma streaming. L'UE sta lavorando anche su alcune regole che permettano di richiedere a società come YouTube di pagare una percentuale di tasse sul copyright più alte sia ai registi che ai musicisti.
Per il momento i servizi streaming si sono concentrati su altri mercati locali; Netflix ha investito 400 milioni di dollari in contenuti canadesi per cinque anni.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Film in uscita in Homevideo BluRay e DVD li trovi in offerta su Amazon.it.