Nato il 4 luglio: quando Tom Cruise voleva davvero paralizzarsi le gambe per le riprese!

Nato il 4 luglio: quando Tom Cruise voleva davvero paralizzarsi le gambe per le riprese!
di

Stasera in tv, in concomitanza della celebrazione USA del giorno d'indipendenza, su Iris dalle 21:10 torna in onda Nato il 4 luglio, leggendario biopic diretto da Oliver Stone con protagonista Tom Cruise.

La storia è quella vera dell'ex marine, attivista e scrittore Ron Kovic, che dopo il suo servizio in Vietnam si dedicò a sostenere la pace come attivista negli Stati Uniti. Nato proprio il quattro luglio, il film ripercorre la sua vita e racconta i suoi sforzi per parlare alla nazione nel tentativo di far aprire gli occhi ai suoi concittadini nonostante un grave incidente che gli fece perdere l'uso delle gambe. E, a questo proposito, date un'occhiata ai retroscena e alle curiosità su Nato il 4 luglio disponibili qui sotto:

  • Oliver Stone e Tom Cruise hanno entrambi espresso un forte interesse nell'uso di un agente nervino che avrebbe causato una vera paralisi (ovviamente temporanea) alle gambe dell'attore, ma non sono stati in grado di procurarsi una sostanza abbastanza sicura da garantire al cento per cento l'assenza di danni permanenti. Tom Cruise è famoso per i suoi folli stunt, ma questa volta per fortuna si tirò indietro.
  • Il vero Ron Kovic ha consegnato a Tom Cruise la sua stella di bronzo per usarla nel film.
  • Oliver Stone ha ricevuto il premio Oscar per la miglior regia dalle mani di Martin Scorsese, che era stato suo insegnate alla scuola di cinema.
  • Nato il 4 di luglio è stato girato nei toni del rosso, bianco o blu, a seconda del livello emotivo del protagonista: ecco quindi che le scene di battaglia sono tutte in tonalità rossastre, quelle oniriche in bianco, quelle malinconiche in blu, e così via.
  • Ron Kovic fa un breve cameo nei panni di un veterano disabile durante la parata all'inizio del film: potete riconoscerlo perché viene inquadrato mentre sussulta allo scoppio dei petardi.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo alla recensione di Nato il 4 luglio.

Quanto è interessante?
1