National Board of Review: ovazione per Adam Sandler miglior attore in Diamanti grezzi

National Board of Review: ovazione per Adam Sandler miglior attore in Diamanti grezzi
di

In questa ricca e variopinta stagione dei premi a Hollywood, sono stati consegnati anche i National Board of Review, giunti alla loro 42esima edizione e che ogni anno celebrano l'eccellenza artistica e vengono organizzati a New York. A ricevere una standing ovation è stato Adam Sandler.

L'attore è infatti stato premiato come miglior attore protagonista per la sua intensa performance in Diamanti grezzi, il nuovo film dei fratelli Safdie che arriverà su Netflix il prossimo 31 gennaio. L'attore, in occasione della premiazione, ha ricevuto anche una calorosa standing ovation dal pubblico presente. Sandler, con il suo solito umorismo, ha confessato di essere rimasto sorpreso dal premio e dal non aver ricevuto un Razzie Award: "Se siete tra quei pochi che hanno azzardato una mia vittoria, che era data circa tre milioni a uno a Las Vegas se avessi vinto appunto il National Board of Review come miglior attore, ho due parole per voi: di nulla".

Dopodiché, l'attore ha voluto rimarcare la bravura dei due registi della pellicola, i fratelli Safdie: "Sono molto felice di aver avuto l'opportunità di fare un film come questo, un film di New York, con i fratelli Safdie. Mi hanno fatto sentire a mio agio e sicuro di me stesso su tutte le decisioni che abbiamo preso. Mi avete scritto una parte che ogni attore sogna di recitare".

Un altro entusiasta della pellicola è stato Timothee Chalamet, il quale ha consegnato il premio per la miglior sceneggiatura originale ai due fratelli: "Se Good Time è stato uno shot di tequila, allora Diamanti grezzi è come cocaina e funghi allucinogeni con una spruzzata di Alka-Seltzer in cima. Questo è il tipo di film che i ragazzi della mia età non si annoia a guardare".

Nel ringraziare l'organizzazione, Bernie Safdie ha dichiarato che probabilmente "questo è l'unico riconoscimento che otterrà la sceneggiatura del film". Scritta nel corso degli ultimi 10 anni, il regista ha specificato che ci sono volute circa 160 versioni del copione e che ironicamente l'obiettivo era di rendere il tutto come se fosse improvvisato. "Non so come ma tutti continuavano a dirci se c'era effettivamente un copione per quello che stavamo girando. Credeteci oppure no, ma c'era. Quindi grazie a tutti voi". Josh Safdie ha quindi aggiunto: "Accetto questo premio per scusarmi personalmente per lo script, lunghissimo e sofferente. Noi siamo molto ansiosi per natura e lo siamo anche nel processo di scrittura".

Di seguito ripubblichiamo i vincitori, resi noti all'inizio del dicembre scorso.

Best Film - THE IRISHMAN

Best Director - Quentin Tarantino, ONCE UPON A TIME…IN HOLLYWOOD

Best Actor - Adam Sandler, UNCUT GEMS

Best Actress - Renée Zellweger, JUDY

Best Supporting Actor - Brad Pitt, ONCE UPON A TIME…IN HOLLYWOOD

Best Supporting Actress - Kathy Bates, RICHARD JEWELL

Best Original Screenplay - Josh Safdie, Benny Safdie, Ronald Bronstein, UNCUT GEMS

Best Adapted Screenplay - Steven Zaillian, THE IRISHMAN

Breakthrough Performance - Paul Walter Hauser, RICHARD JEWELL

Best Directorial Debut - Melina Matsoukas, QUEEN & SLIM

Best Animated Feature - HOW TO TRAIN YOUR DRAGON: THE HIDDEN WORLD

Best Foreign Language Film - Parasite

Best Documentary - Maiden

Best Ensemble - KNIVES OUT

Outstanding Achievement in Cinematography - Roger Deakins, 1917

NBR Icon Award - Martin Scorsese, Robert De Niro, Al Pacino

NBR Freedom of Expression Award - FOR SAMA

NBR Freedom of Expression Award - JUST MERCY

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
1