Naomie Harris parla di "gigantesche sorprese" in 007 No Time To Die

Naomie Harris parla di 'gigantesche sorprese' in 007 No Time To Die
di

Intervistata da GQ, Naomie Harris ha rivelato che a consegnarle la sceneggiatura dell'attesissimo 007 No Time To Die di Cary Fukunaga (Maniac, True Detective) ci ha pensato nientemeno che la stessa produttrice del duraturo franchise di James Bond<(i>, Barbara Broccoli, addirittura a mano, di persona.

Una volta ricevuta, rivela l'attrice, ha capito subito due cose: "Che era fantastica e ricca di sorprese. Funziona come una sorta di legame stilistico tra Skyfall e Spectre, solo davvero ricchissima di sorprese talmente grandi da farmi esclamare più volte 'oh, wow. Penso che sconvolgerà molte persone". Poi parla del Bond di Craig: "Quello che vediamo oggi è un James Bond più connesso con i propri sentimenti e più aperto a innamorarsi, ma questo già a partire da Casino Royale".

Poi continua sul rapporto di Bond con le donne: "Alla fine di Spectre, è pronto a rinunciare alla sua carriera per fuggire con Madeleine Swann: non c'è attaccamento emotivo più forte di quello. Si tratta solo di stare al passo con i tempi e riconoscere che le donne non possono più essere viste come un solo piacere per gli occhi".

Come già riportato, No Time To Die inizierà con un James Bond ritiratosi ormai dal servizio attivo, mentre si gode una meritata vacanza in Giamaica con la compagna Madaleine Swann. La tranquillità dura purtroppo poco, però, perché si presenta alla porta dell'ex-007 l'amico Felix Leiter (Jeffrey Wright) della CIA, chiedendo il suo aiuto. La nuova missione? Salvare uno scienziato rapito e salvare il mondo dai piani di un misterioso villain con in mano spaventose tecnologie.

No Time To Die vede nel cast anche Rami Malek nei panni del villain, per un'uscita prevista nelle sale italiane il prossimo 8 aprile 2020.

FONTE: GQ
Quanto è interessante?
2