Mulan: intrighi politici e complotti di Stato dietro alle proteste a Hong Kong

Mulan: intrighi politici e complotti di Stato dietro alle proteste a Hong Kong
di

A causa di alcune dichiarazioni politiche di Liu Yifei, protagonista di Mulan, il film è finito nel fuoco incrociato di alcuni manifestanti di Hong Kong, che hanno avviato una vera e propria campagna di boicottaggio ai danni del film Disney.

Ora ci giunge la notizia che i social network - in maniera massiccia Twitter, ma in una certa misura anche Facebook - hanno cancellato diversi account originari della Cina responsabili della diffusione di disinformazione sulle proteste e i manifestanti di Hong Kong, tra cui anche la campagna #BoycottMulan.

Secondo un annuncio fatto da Twitter, gli account "stavano deliberatamente e specificatamente tentando di seminare discordia politica a Hong Kong, anche minando la legittimità e le posizioni politiche del movimento di protesta sul campo". Dopo un'indagine interna, la società ha anche ha affermato che "ci sono prove affidabili a sostegno del fatto che si tratta di un'operazione coordinata sostenuta dallo Stato".

Il boicottaggio di Mulan è nato la scorsa settimana, dopo che la stella cinese Liu Yifei, nata appunto in Cina, ha condiviso un post di propaganda politica a sostegno della polizia di Stato nel bel mezzo dello svolgimento di una serie di proteste anti-governative che in questi giorni stanno scuotendo tutta Hong Kong. Il post è stato elogiato dal governo, ma ha suscitato l'ira dei dissidenti di Hong Kong e di quelli della comunità internazionale, a causa delle denunce, da parte di gruppi internazionali per i diritti umani, di una serie di brutalità della polizia contro i manifestanti.

"I comportamenti segreti e manipolatori non hanno spazio nel nostro servizio: violano i principi fondamentali su cui è costruita la nostra azienda", ha dichiarato Twitter. "Queste strategie ingannevoli sono in circolazione da molto più tempo di Twitter. Si adattano e cambiano mentre il terreno geopolitico si evolve in tutto il mondo e quando emergono nuove tecnologie. Da parte nostra, ci impegniamo ad individuare e combattere il modo in cui i nostri servizi vengono usati in malafede. Continueremo ad essere vigili, imparando da questa rete e applicando proattivamente le nostre politiche per servire la conversazione pubblica."

FONTE: IW
Quanto è interessante?
3