Morto Gigi Proietti, il grande attore romano scompare nel giorno del suo 80° compleanno

Morto Gigi Proietti, il grande attore romano scompare nel giorno del suo 80° compleanno
di

"Che dobbiamo fa'? La data è quella che è, il 2 novembre". L'autoironia è sempre stata una delle doti di Gigi Proietti. E la vita spesso l'asseconda, nel bene e nel male. Gigi Proietti è morto nelle prime ore del suo 80° compleanno, quando tutti erano pronti a celebrare ancora le gesta di uno dei più grandi interpreti del palcoscenico italiano.

Teatro, cinema, tv. Dramma e comicità. Intrattenimento e imitazioni. Il repertorio di Gigi Proietti era talmente vario che ogni spettatore e fan, di lui ne ha un ricordo diverso, ritagliato sulla propria esperienza. Su quale versione di Proietti ha vissuto maggiormente.

Nato a Roma da una famiglia che l'avrebbe voluto laureato in giurisprudenza ma che ha sempre appoggiato il suo talento, Gigi Proietti ha costruito il suo successo grazie ad una solida preparazione teatrale, che l'ha reso uno dei più grandi mattatori nella storia del palcoscenico nostrano. La sua verve e il suo trasformismo gli hanno permesso di conquistare i teatri e gli spettatori di tutta Italia, in alcuni show che hanno battuto record di presenza inimmaginabili.
Anche la tv l'ha visto protagonista di alcuni spettacoli (Sabato sera dalle nove alle dieci, Fantastico, Io a modo mio), tornandovi sulla cresta negli anni '90, interpretando il protagonista nella serie Rai, Il maresciallo Rocca, lavorando poi in Preferisco il Paradiso, L'ultimo papa re, Il signore della truffa e Una pallottola nel cuore.
Il cinema non gli ha regalato le soddisfazioni che avrebbe meritato ma ha contribuito enormemente a renderlo iconico nell'immaginario popolare in film come Febbre da cavallo, nel ruolo di Mandrake. E poi come doppiatore, sostituendo egregiamente Robin Williams nella versione italiana del doppiaggio del Genio in Aladdin. L'ultima interpretazione sul grande schermo è per Matteo Garrone, nel ruolo di Mangiafoco in Pinocchio.

Su Everyeye potete leggere un approfondimento su Febbre da cavallo e la recensione di Pinocchio.

Quanto è interessante?
9