Moby si scusa con Natalie Portman dopo le dichiarazioni nell'autobiografia

Moby si scusa con Natalie Portman dopo le dichiarazioni nell'autobiografia
di

Dopo una settimana piena zeppa di polemiche per le affermazioni presenti nel suo memoir, Then It Fell Apart, il cantante Moby si è pubblicamente scusato con Natalie Portman. Moby ha pubblicato un post su Instagram dove, attraverso una lunga dichiarazione, ha chiesto perdono per il suo comportamento nei confronti dell'attrice.

"Con il passare del tempo mi sono reso conto che molte delle critiche rivolte a me riguardo all'inclusione di Natalie in Then It Fell Apart sono molto valide. Riconosco anche pienamente che è stato davvero sconsiderato da parte mia non farle sapere della sua inclusione nel libro in anticipo, e altrettanto sconsiderato per me non rispettare totalmente la sua reazione. Ho molta ammirazione per Natalie, per la sua intelligenza, per la sua creatività e l'attivismo per i diritti degli animali, e odio sapere di aver causato angoscia a lei e alla sua famiglia. Ho provato a trattare tutte le persone inserite in Then It Fell Apart con dignità e rispetto ma nonostante ciò è stato davvero sconsiderato non farglielo sapere prima che il libro venisse pubblicato. Quindi per questo mi scuso con Natalie, così come con le altre persone di cui ho parlato in Then It Fell Apart e che non ho avvisato in anticipo. Penso inoltre che, data la nostra differenza d'età di quasi 14 anni, avrei dovuto agire più responsabilmente e rispettosamente, quando Natalie e io ci siamo incontrati per la prima volta quasi 20 anni fa".

Nel suo libro Moby scrive che Natalie Portman flirtò con lui nel suo camerino nel 1999 e di essersi incontrati in seguito agli MTV Video Music Awards e poi ad una festa di Donatella Versace, dove il cantante si è esibito. In un capitolo successivo del suo libro, Moby sostiene di aver passato una 'notte fantastica' a Cambridge insieme all'attrice, nel periodo in cui quest'ultima studiava ad Harvard.
La reazione di Natalie Portman di questi giorni è stata veemente:"Sono rimasta sorpresa nel sentire che si è definito come mio fidanzato nel brevissimo periodo in cui l'ho conosciuto. Il mio ricordo è quello di un uomo molto più vecchio di me quando io avevo appena finito il liceo. Ha detto che avevo 20 anni quando in realtà ero un'adolescente, avevo appena compiuto 18 anni. Sembra una menzogna voluta e il fatto che stia usando questa storia per vendere il suo libro mi disturba, visto che ci sono un sacco di errori e invenzioni. Avrei preferito che lui e il suo editore mi avessero contattata per verificare i fatti".
Natalie Portman nell'ultimo periodo è intervenuta anche su Star Wars, affermando di essere rimasta delusa dalle critiche.
L'attrice ha suscitato grande scalpore anche tra i fan di Avengers: Endgame, per la sua presenza sul red carpet della première del film qualche settimana fa.

Quanto è interessante?
4