Mission: Impossible 7, il set va a fuoco dopo un incidente in moto: Tom Cruise furioso

Mission: Impossible 7, il set va a fuoco dopo un incidente in moto: Tom Cruise furioso
di

Dopo i ritardi dovuti alla pandemia e le polemiche per la distruzione di un ponte storico, ecco arrivare nuovi problemi per la sfortunata produzione di Mission: Impossible 7. Questa volta si tratta di un incidente avvenuto durante le riprese di un'importante e costosa scena d'azione.

Stando al Sun, l'esplosione di una moto ha causato un incendio su un set la cui realizzazione è costata 2 milioni di dollari e ben sei settimane di lavoro, mandando Tom Cruise su tutte le furie.

"Costruire il set è stata un'impresa ed è costato una fortuna, per non parlare delle settimane e settimane di lavoro" ha raccontato una fonte. "Ma quando è arrivato il grande giorno, è andato tutto incredibilmente male. L'idea era fare atterrare lo stuntman su degli enormi cuscini pieni di carta, mentre la moto sarebbe dovuta andare a terra qualche metro più in là."

La fonte ha aggiunto:"Sfortunatamente, i calcoli erano sbagliati. Il calore e la frizione delle gomme hanno fatto sì che l'imbottitura di cartone prendesse fuoco. Il fumo era talmente denso che hanno dovuto chiudere una pista aerea della RAF nelle vicinanze. Fortunatamente nessuno si è fatto male, ma è stata una totale catastrofe. Senza menzionare i costi. Tom è molto frustrato. Nessuno vuole ulteriori ritardi."

Gli addetti ai lavori hanno confermato che il set è stato temporaneamente chiuso per permettere ai produttori di capire cosa è andato storto. Intanto, Cruise ha anticipato il ritorno delle riprese di Mission: Impossible in Norvegia.

FONTE: Sun
Quanto è interessante?
3
Mission Impossible 7Mission Impossible 7Mission Impossible 7