Mission: Impossible 6 - La produzione è in ritardo dopo l'incidente di Cruise!

di

La produzione di Mission: Impossible 6, il nuovo film con protagonista Tom Cruise, è in fase di stallo dal momento in cui l'attore si è infortunato in un incidente avvenuto sul set, mentre interpretava una scena action.

Lo abbiamo visto tutti. Cruise si è lanciato da un palazzo a un altro e ha sbattuto l'addome contro l'estremità dell'edificio su cui era previsto che saltasse. Pur avendo provato a continuare le riprese, l'attore ha dovuto abbandonare il set perché non si reggeva in piedi.

E dunque la Paramount ha annunciato che la produzione di Mission: Impossible: 6 sta subendo dei ritardi. Più precisamente, come riportato da Variety, lo stop ale riprese potrà durare dalle sei settimane ai tre mesi, per dare a Tom Cruise tutto il tempo di ristabilirsi come si deve. Tuttavia, pare che l'uscita in sala prevista, almeno per adesso, non abbia subito modifiche e resta per l'estate prossima, a luglio del 2018.

Ulteriori dettagli su quanto accaduto sul set e sulle condizioni di Cruise li ha divulgati il regista della pellicola Chris McQuarrie, parlando con Empire, che ha rassicurato i fan sul fatto che Cruise stava bene, dopo essersi comunque rotto la caviglia destra:

"Tom sta bene. L'umore è alto. Continua ad avere vibrazioni positive sul film, è in generale, molto entusiasta. Quando sono andato a trovarlo, la prima cosa che mi ha detto quando sono entrato nella sua stanza è stata "amico, mi sono rotto la caviglia".

McQuarrie ha poi rivelato che ci sono ancora setto o otto settimane di riprese da completare ancora, e una scena, in particolare, che vede Cruise come protagonista, sarà "molto intensa". Nessuna sorpresa. Ma, naturalmente, questo stop forzato, che ancora non ha una durata precisa, potrebbe rappresentare un problema anche se, a quanto pare, il regista non crede che sarà poi un avvenimento così catastrofico per la scaletta che si sono prefissati alla produzione.

Poi, per quanto riguarda quello che è fisicamente successo durante la scena action in cui Tom Cruise si è fatto male, ha dichiarato:

"Ci sono speculazioni che vorrebbero Tom in difetto in quella scena. Come se avesse sbagliato ad aggrapparsi al palazzo, invece che a saltarci sopra. Bene. Vi dico subito che era previsto che si muovesse esattamente in quel modo, sarebbe risultato davvero noioso altrimenti, farlo cadere in piedi dall'altra parte e, se date un'occhiata a tutte le prove fatte in precedenza, potete rendervi conto che la scena doveva essere filmata proprio in quel modo. Doveva fare quello che poi ha fatto e dunque sbattere contro la parete - come avete visto - perché è quello che dà alla scena la sua energia. Ed era al sicuro durante tutto il tempo delle riprese. Le diverse prove che sono state fatte, sono dovute alla coordinazione camera-attore. la ripetitività delle scene dipende in gran parte dal trovare il momento esatto perché le due cose combacino nel modo giusto.

Al quarto tentativo, Tom ha colpito l'edificio in modo leggermente diverso, e si è rotto la caviglia. Ha capito nel momento stesso in cui ha colpito il palazzo che se l'era rotta. Potete vederlo dalla sua espressione facciale. Avevamo quattro telecamere a riprenderlo, e potete comunque vederlo dai video che sono stati diffusi via internet. L'ha capito subito "Ok, basta, non continuiamo oggi" ha detto in quel frangente. E quindi ha continuato fino a quando è stato certo di essere fuori riprese, e a quel punto si è lasciato cadere a terra. Per fare in modo che il girato non andasse perduto"

Poi, alla domanda: "Cosa ti è passato per la testa quando hai capito cosa era successo?" il regista ha risposto:

"Mentre guardavamo, nessuno di noi ha realizzato immediatamente cosa stesse accadendo sul monitor. Tom si è rialzato, ha continuato per un po' e ha portato a casa la scena. Ma poi abbiamo capito che qualcosa non andava e che sentiva dolore da qualche parte. Sarà sincero: vedere lui che soffre per una caviglia rotta per davvero oppure solo per finzione è praticamente impossibile. Poi però ho immediatamente chiesto quali fossero le sue condizioni, di che entità era l'infortunio. E poi oggi ci hanno dato la prognosi, che sta bene in generale, a parte questa caviglia. Non mi preoccupa il discorso della data di rilascio del film, ma che lui stia bene e, la buona notizia, è che si rimetterà completamente."

In molti si sono chiesti se alla fine, la ripresa in cui Tom si è infortunato, sarà o meno inserita nel film, visto che lui ha fatto di tutto per portarla a termine nel migliore dei modi, nonostante il dolore. "Adesso dovrò muovere mari e monti per assicurarmi che quella ripresa sia nel film. Faremo ogni sforzo necessario perché è davvero fantastica!"

Ora, visto questo "intoppo",bisognerà vedere se gli altri attori del film, Rebecca Ferguson (The Snowman), Simon Pegg (Ready Player One), ed Henry Cavill (Justice League) riusciranno a far combaciare i loro fitti calendari con quelle che poi saranno le nuove date decise dalla produzione per continuare con Mission: Impossible 6. Oltretutto Cruise deve girare il sequel di Top Gun, Top Gun: Maverick.

Vedremo come evolveranno le cose. Nel frattempo ovviamente auguriamo tutti una pronta guarigione a Tom Cruise. Per quanto riguarda la produzione, ecco l'annuncio ufficiale sulla vicenda:

"Durante la produzione di Mission: Impossible 6, Tom Cruise si è rotto una caviglia mentre girava una scena d'azione. La produzione pertanto si fermerà per permettere all'attore di riprendersi completamente e, al momento l'uscita prevista della pellicola in sala non cambia e resta il 27 luglio 2018. Tom vuole ringraziare tutti per il supporto e la preoccupazione dimostrata per la sua salute e non vede l'ora di mostrare a tutti il frutto delle sue fatiche, quando il film uscirà la prossima estate."

Quanto è interessante?
3