Miramax fa causa a Quentin Tarantino per gli NFT di Pulp Fiction

Miramax fa causa a Quentin Tarantino per gli NFT di Pulp Fiction
di

Secondo quanto riportato da Deadline, la Miramax - società di produzione un tempo dei fratelli Weinstein e che ha prodotto il capolavoro di Quentin Tarantino, Pulp Fiction - ha fatto causa al regista americano per aver violato le norme sul copyright. Il motivo? Aver messo all'asta con gli NFT alcune scene eliminate dallo script di Pulp Fiction.

Facciamo un piccolo passo indietro: qualche settimana fa Quentin Tarantino aveva messo all'asta con il metodo degli NFT alcune scene eliminate da Pulp Fiction, mai girate perché rimosse dalla sceneggiatura definitiva scritta da lui insieme a Roger Avary.

Tarantino si era detto "entusiasta di presentare queste scene esclusive ai fan di Pulp Fiction" ed ha spiegato che "Secret Network e Secret NFT offrono un mondo completamente nuovo di connettere fan ed artisti e sono entusiasta di farne parte". Ogni NFT avrebbe incluso contenuti segreti visualizzabili esclusivamente dal proprietario e le transazioni registrate sulla blockchain di Secret Network, che dà massima priorità alla privacy ed è una delle poche che non si basa su Ethereum.

"Ogni NFT contiene uno o più segreti precedentemente sconosciuti di una specifica scena iconica di Pulp Fiction", aveva affermato un sito web creato per pubblicizzare gli NFT, in cui si legge che "la persona privilegiata che acquisterà uno di questi pochi e rari NFT potrà entrare in possesso di quei segreti e dare uno sguardo alla mente e al processo creativo di Quentin Tarantino".

Tuttavia, la stessa idea era in procinto di essere sfruttata dalla Miramax stessa, che ha quindi citato Tarantino in giudizio per farlo desistere dal procedere oltre. Di seguito la lettera della Miramax che cita il regista:

"Questo gruppo ha scelto di ignorare (…) l’accordo firmato da Quentin invece di seguire un approccio legale, etico e cristallino, ovvero semplicemente di comunicare a Miramax le sue idee e proposte. Questo sforzo una tantum svaluta i diritti NFT di Pulp Fiction, che Miramax intende massimizzare attraverso un approccio strategico e globale. Miramax difenderà tutti i suoi diritti riguardo alla sua library, compresi i diritti relativi agli NFT, e non permetterà ai rappresentanti di Quentin di ingannare nessuno facendogli credere di avere l’autorità per stringere simili accordi in violazione degli accordi firmati sui diritti".

Vedremo come si evolverà la vicenda...

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
4