Midsommar, secondo gli attori il set del film è stato un vero inferno

Midsommar, secondo gli attori il set del film è stato un vero inferno
di

Che Midsommar, ultima fatica di Ari Aster (Hereditary), aspiri ad essere uno dei film più terrificanti della stagione lo si può ipotizzare già da quanto visto nei trailer finora rilasciati. Pare, però, che 'terrificante' sia la parola giusta per descrivere anche l'esperienza vissuta dagli attori sul set.

A raccontarlo è William Jackson Harper, che ha ricordato come un vero incubo la location delle riprese in Ungheria. "Sì, è stata dura, veramente dura. Voglio dire, praticamente eravamo in questo prato ogni giorno, per tutto il tempo. E faceva caldo, poi c'erano vespe e ragni, questi enormi ragni strani, con questi addomi verdi, non li avevo mai visti prima ed ero sicuro che volessero uccidermi! Quindi sì, è stata dura, sono state delle riprese davvero ardue" ha raccontato l'attore.

Harper ha poi proseguito parlando del comportamento non proprio accomodante di Aster: "Il fatto è che Ari è davvero molto specifico su come le cose debbano apparire, quindi abbiamo rifatto queste lunghissime riprese ancora ed ancora ed ancora ed ancora ed ancora, finché non è risultato tutto perfetto. Quindi sì, è stato pesante. Dovevamo essere sicuri di rientrare alla perfezione nel suo vocabolario visivo".

Midsommar sarà davvero il film horror che tutti si aspettano? Jordan Peele, regista di Scappa - Get Out e Noi, lo considera addirittura uno dei migliori di tutti i tempi! Ci sarà da fidarsi? Fatevene un'idea dando un'occhiata all'ultimo trailer ufficiale.

Quanto è interessante?
3