Michael Bay ritratta le sue scuse su Armageddon

di

A quanto pare la colpa è dei giornalisti che non riescono a capire quello che Michael Bay vuole dire. Ieri avevamo parlato di un inspiegabile attacco di umiltà da parte del regista statunitense che aveva chiesto scusa per il finale di Armageddon. A quanto pare abbiamo ancora una volta capito male.

Questa è l'esatta citazione di ciò che Bay ha detto: "Mi scuso per Armageddon perché è stato fatto in sole 16 settimane. È stato un enorme impegno e non è stato giusto nei confronti del film. Se potessi rifarei l'intero terzo atto. Lo Studio ci aveva letteralmente strappato il film di mano. È stato terribile. Il mio supervisore agli efetti speciali ha avuto un crollo nervoso e mi sono dovuto accollare i suoi compiti. Ho chiamato James Cameron e gli ho domandato 'Cosa fai quando gestisci tutti gli effetti speciali da solo?' Ma il film è andato bene."
Sul suo forum ufficiale Shoot for the Edit Bay ha ancora una volta dato la colpa ai giornalisti che falsificano le dichiarazioni: "Un giornalista è andato ancora una volta troppo in là con le false informazioni: Ha pubblicato il minimo indispensabile della mia dichiarazione risultando in una distorsione dell'effetto e del significato delle mie parole. Non mi scuserò certo per il terzo film della mia carriera, un film che si chiama Armageddon. Sul red carpet di Suda & Cresci (Pain & Gain) un reporter mi ha chiesto di cosa mi vorrei scusare, e io gli ho risposto 'di cosa diavolo stai parlando?' Quello che ho detto al giornalista è 'Mi sarebbe piaciuto avere più tempo per montare il film, nello specifico il terzo atto.' [...] Ancora oggi Armageddon è uno dei film che si vedono di più sulla TV via cavo. E sì, sono orgoglioso del film. Enough said."
Speriamo che Michael Bay riesca a riappacificarsi nuovamente con la stampa altrimenti d'ora in poi farà meglio a presentare le proprie opinioni via comunicati stampa, almeno evitiamo di scrivere dichiarazioni false e tendenziose.

FONTE: Indiewire
Quanto è interessante?
0