Memoria, scoprite il film che dice no a streaming e al vod: resterà al cinema per sempre!

Memoria, scoprite il film che dice no a streaming e al vod: resterà al cinema per sempre!
di

Durante gli ultimi mesi, con i cinema chiusi e ora in lenta ripartenza, abbiamo visto sorgere le più strane, disparate e disperate strategie di distribuzione, ma il nuovo arrivato Memoria potrebbe aver appena inventato la più assurda e coraggiosa: restare al cinema per sempre.

Si, avete letto bene: sebbene il mercato dello streaming e dell'on demand sia sempre più fiorente e ricco d'offerta, il distributore NEON ne ha pensata una davvero folle per l'uscita del nuovo film di Apichatpong Weerasethakul, acclamato autore thailandese. Memoria, con protagonista Tilda Swinton (appena entrata nel cast di The Killer, il nuovo film di David Fincher), resterà al cinema per sempre e non uscirà mai né in streaming, né in video on demand né tanto meno in bluray. Il film debutterà negli Stati Uniti il 26 dicembre al cinema, e lì rimarrà all'infinito: NEON ha pianificato quella che è chiaramente una delle strategie di rilascio più uniche di sempre, dato che oltre a rimanere un'esclusiva delle sale vita natural durante, Memoria sarà anche un film itinerante dato che andrà anche in scena un solo cinema a settimana, spostandosi di volta in volta da una città all'altra: il viaggio inizierà a New York City, e proseguirà per il resto del paese dalla settimana successiva.

Apichatpong Weerasethakul ha dichiarato: "Per 'Memoria' l'esperienza cinematografica è cruciale o forse l'unica. Abbracciamo l'oscurità e sogniamo, uno alla volta". La star del film, Tilda Swinton, ha aggiunto: "'Memoria' è il film perfetto per questa scelta: attraverso tutto l'universo, per sempre..." Per coloro che non hanno familiarità con Memoria o con qualsiasi altro film del regista Apichatpong Weerasethakul, sappiate che non si tratta della tipica esperienza cinematografica. Presentato a Cannes 2021, dove ha vinto il premio della giuria, Memoria racconta la storia di un'americana espatriata a Bogotà, in Colombia (Tilda Swinton), che intraprende una ricerca sensoriale dopo aver ascoltato un suono che inizia a sbloccarle dei ricordi sepolti. Un film che, come tutto il cinema di Weerasethakul, sfida lo sguardo dello spettatore denarrativizzando l'immagine fino all'estremo, arrivando a chiedere a chi guarda una totale partecipazione per poter cogliere, da ogni inquadratura (spesso lunghissima e quasi sempre fissa) significati, dettagli, misteri.

In Italia i diritti del film sono stati acquistati da MUBI, la piattaforma per cinefili che dovrebbe distribuirlo entro la fine del 2021 ... naturalmente in streaming.

Quanto è interessante?
3