Mel Gibson risponde alle accuse di antisemitismo di Winona Ryder: "È una bugiarda!"

Mel Gibson risponde alle accuse di antisemitismo di Winona Ryder: 'È una bugiarda!'
di

Dopo qualche ora dalle accuse di antisemitismo e omofobia mossegli contro da Winona Ryder, che ha rivelato come tempo fa, a una festa, l'attore avesse fatto alcune spiacevoli battute contro lei e un suo amico omosessuale, Mel Gibson ha deciso di rispondere alla star di Stranger Things, dandole direttamente "della bugiarda".

In una dichiarazione che un suo rappresentate ha rilasciato a Variety, infatti, il regista de La Passione di Cristo ha detto: "Questo è 100% falso. Ha mentito già un decennio fa, quando ne parò con la stampa, e sta mentendo tutt'ora". Sì perché già nel 2010 la Ryder aveva accusato Gibson di commenti antisemiti e omofobici, anche in un profilo per GQ.

La Ryder ha anche aggiunto nella recente intervista al Telegraph che Gibson "al tempo aveva anche cercato di contrattarla per scusarsi", ma il portavoce di Gibson racconta un'altra storia, ovviamente sempre di bugie: "Ha anche mentito sul fatto che lui abbia tentato di contattarla in passato per scusarsi. Il Signor Gibson aveva cercato di contattarla per un confronto su quest bugie ma lei si è rifiutata di incontrarlo".

Di seguito, il racconto delle battute di Gibson secondo la Ryder: "Ero a questa festa piena di gente con uno dei miei migliori amici, e Mel Gibson era lì a fumare un sigaro, stavamo parlando quando disse a questo mio amico, che è gay: 'Hey aspetta, non è che ora prendo l'AIDS?' Poi disse qualcosa sugli ebrei, mi disse tipo: 'Non sei un'oven dodger, vero? [espressione riferita ai forni crematori e derivata dai corn dodger, tipico cibo americano a base di mais]'".

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
4