Mektoub, Intermezzo: sesso integrale a Cannes, il film esordisce con 0% su Rotten Tomatoes

Mektoub, Intermezzo: sesso integrale a Cannes, il film esordisce con 0% su Rotten Tomatoes
di

Se avete letto la nostra recensione di Mektoub, My Love - Canto Uno, sapete già quanto il primo film della "trilogia" di Abdellatif Kechiche abbia diviso Venezia 74, eppure il secondo capitolo, intitolato Intermezzo, ha fatto perfino di peggio a Cannes.

Il controverso regista de La Vita di Adele è tornato in competizione al festival francese, mostrando nelle sue quasi quattro ore di minutaggio una scena di sesso orale non simulato di 15 minuti.

La scelta, sicuramente provocatoria e rischiosissima in piena tempesta MeToo (Kechiche è stato accusato di violenza sessuale lo scorso ottobre) è stata pagata a caro prezzo, con un rigetto totale della "puritana" stampa statunitense: il plauso di gran parte delle riviste europee (e italiane) infatti non ha salvato il tracollo avvenuto sull'americano Rotten Tomatoes, nel quale Mektoub, My Love - Intermezzo ha esordito con un raro punteggio dello 0%. La media era stata raggiunta dalle prime cinque recensioni, ma non è salita neppure quando il totale degli articoli è salito a dieci, e al momento della stesura di questo articolo è ancora al minimo.

Il film è stato bollato come una "lap dance cinematografica", e l'autore è stato duramente criticato per aver sminuito i suoi personaggi femminili. IndieWire ad esempio ha definito Intermezzo come un "nuovo fondo per la carriera di Kechiche", mentre Peter Bradshaw del The Guardian e Guy Lodge di Variety lo hanno descritto come "uno sconvolgente vicolo cieco creativo."

Per fortuna di Kechiche, che comunque progetta di completare la trilogia con Mektoub, My Love - Canto Due, l'Europa ha risposto meno freddamente all'opera. L'autore si è comunque difeso in conferenza stampa dichiarando che le sue opere vogliono celebrare la vita e il corpo.

Voi avete visto il primo film? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
2