Megan Fox rivela di aver avuto un esaurimento nervoso dopo Transformers

Megan Fox rivela di aver avuto un esaurimento nervoso dopo Transformers
di

Non tutte le pellicole portano con sé dei ricordi positivi per chi ci lavora. Di certo non è stato così per Megan Fox che dopo Transformers rivela di aver attraversato un periodo davvero buio.

A dieci anni dall'uscita di Jennifer's Body, l'attrice protagonista della pellicola, Megan Fox, e la sceneggiatrice del film, Diablo Cody, parlano della loro carriera durante una reunion.

La Fox, riflettendo sulle esperienze negative avute in passato, ricorda il periodo successivo all'uscita della trilogia di Transformers, il film diretto da Michael Bay, sul cui set l'attrice non si era trovata per niente a suo agio.

"In realtà non ho problemi a parlarne, ormai. Ho fatto pace con me stessa al riguardo. Ho affrontato la cosa, e sono arrivata a un punto in cui nulla di quello che ho passato può ritenersi un'esperienza completamente negativa. È sempre stato qualcosa che mi ha permesso di crescere e di diventare la persona che sono oggi".

Fox, che era stata licenziata dalla saga per aver fatto un infelice paragone tra Bay e Hitler, confessa che tra questa e altre vicissitudini se la passò piuttosto male.

"Credo di aver avuto un vero e proprio esaurimento nervoso, non volevo più fare nulla. Non volevo essere vista, non volevo posare per le foto, non volevo fare interviste, red carpet, non volevo essere vista in pubblico. Tutto a causa del timore, della convinzione e dell'assoluta certezza che mi avrebbero preso in giro, riso in faccia, che qualcuno mi avrebbe urlato contro, o me l'avrebbero fatta pagare per essere semplicemente uscita di casa... Ho passato davvero un periodo buio, all'epoca".

E a proposito di Transformers, è attualmente in lavorazione un sequel di BumbleBee, l'ultimo film con protagonisti i celebri autobot, uscito lo scorso anno al cinema.

Quanto è interessante?
8