di

Mentre gli appassionati del Cloverfield Universe stanno ancora aspettando notizie sul quarto film dell''Universo Narrativo ideato da J.J. Abrams (che ricordiamo non sarà Overlord), un piccolo drappello di fan ha pensato di sviluppare un cortometraggio sempre appartenente al mondo di Cloverfield chiamato MEGAN.

Presentato come "proof of concept", MEGAN è interessantissimo perché cerca di andarsi a inserire tra gli eventi del primo, mitico Cloverfield di Matt Reeves e 10 Cloverfield Lane, tentando di riempire quel gap che c'è tra i due titoli raccontando la storia di Megan Stambler, figlia di Howard Stambler, il personaggio interpretato magnificamente da John Goodman in 10 Cloverfield Lane.

Anche se nel film di Dan Trachtenberg non viene mai vista, Megan è più volte menzionata da Howard come la persona che avrebbe dovuto condividere con lui il bunker, che è poi dove si svolge la maggior parte del film. Guardando il cortometraggio, la prima cosa che salta all'occhio e la qualità della produzione, perché non sembra un fan film girato con pochissimi soldi.

MEGAN è stato scritto da Giuseppe Mercadante e Jean de Meuron, mentre a dirigere c'è Greg Strasz. E all'interno del cortometraggio c'è anche la mitica bevanda Slusho, di proprietà di una società sussidiaria della Tagruato Corporation, la compagnia per cui lavorava il protagonista del primo film e lo stesso Howard Stambler.

Quanto è interessante?
2