Maya Hawke ha studiato con suo padre Ethan Hawke per C'Era Una Volta a Hollywood

Maya Hawke ha studiato con suo padre Ethan Hawke per C'Era Una Volta a Hollywood
di

Dopo le dichiarazioni sulla presenza di Tom Cruise in C'Era Una Volta a Hollywood, dal tappeto rosso della prima losangelina del film di Quentin Tarantino sono emersi alcuni dettagli sui dietro le quinte della produzione.

Quando è arrivato il momento di presentare le parole che aveva messo sulla pagina agli attori principali, vale a dire Leonardo Di Caprio, Brad Pitt e Margot Robbie, il cineasta li ha invitati a casa sua: i tre hanno potuto leggere la sceneggiatura in privato, mentre Tarantino, fidandosi di loro, poteva impedire tranquillamente che il suo finale (per il quale ha chiesto riservatezza anche a Cannes) diventasse pubblico.

Per tutti gli altri attori, però, il regista ha utilizzato una strategia diversa: alcuni di loro hanno svelato il proprio processo di audizione, descrivendolo come una delle esperienze più emozionanti della loro carriera ... sicuramente la più stramba.

Harley Quinn Smith, figlia del regista Kevin, ad esempio ha dichiarato: "Sono rimasta nella mia stanza e ho guardato ogni singolo documentario che ho trovato sul quel periodo di tempo, leggendo tutto ciò che trovavo. È stata un'esperienza di audizione così folle e non convenzionale. Ho dovuto scrivere parte del mio materiale per l'audizione, che è stata sicuramente la cosa più bella che abbia mai fatto. Non ho mai lavorato con un regista che sa esattamente cosa vuole, sotto ogni aspetto - come vuole che suoni, come vuole che appaia, come vuole che si senta. È così visivo. Ha avuto questa visione nella sua testa per anni, e siamo noi a doverci inserire in questo enorme puzzle che ha creato".

Margaret Qualley, dal canto suo, ha affermato: "Ciò che è stato davvero così fenomenale nel lavorare con lui è che mi sono dovuta sentire come una bambina il giorno di Natale ogni singolo giorno sul set, così da poter stare al passo del suo entusiasmo. I ragazzi erano entusiasti di essere lì, Quentin Tarantino era entusiasta di essere lì, Brad Pitt era entusiasta di essere lì, quindi tu non dovevi far altro che presentarti e divertirti."

Maya Hawke, la figlia di Ethan Hawke e Uma Thurman di cui si sta facendo un gran parlare ultimamente grazie a Strange Things 3, ha aggiunto: "Ho fatto un'audizione per il progetto attraverso i normali canali, i miei agenti sono riusciti a farmi avere un provino, ma poi ne ho fatta una nella mia camera da letto con mio padre [l'attore Ethan Hawke, ndr]. Abbiamo inviato il nastro a Quentin e lui mi ha richiamata. Abbiamo lavorato sulla scena in molti modi diversi e in diverse combinazioni di persone e alla fine ha trovato un gruppo di persone che andavano bene per quello che voleva fare."

Per altre notizie, guardate i poster di C'Era Una Volta a Hollywood.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
7