Matrix Resurrections: la teoria che sta spopolando su Trinity, spiegata nel dettaglio

Matrix Resurrections: la teoria che sta spopolando su Trinity, spiegata nel dettaglio
di

Warner Bros. ha approfittato del suo panel al CinemaCon per svelare il titolo ufficiale e le prime scene di Matrix: Resurrections, che come già anticipato vedrà l'inaspettato ritorno di Carrie-Anne Moss nei panni di Trinity.

Sebbene il personaggio non sia sopravvissuto agli eventi di Matrix Revolutions, posto che al momento non sappiamo ancora nel dettagli quale sarà la collocazione temporale del nuovo film, sta circolando in rete una teoria che prova a spiegare in che modo Trinity potrebbe essere "viva" nel sequel.

Avete presente la donna con il vestito rosso del primo Matrix? Per chi non lo ricordasse, si trattava di uno strumento creato attraverso la simulazione per insegnare a Neo che gli agenti nemici potevano assumere le sembianze di chiunque. In quel contesto, dunque, la donna non era altro che quello che nel linguaggio dei videogiochi potremmo definire come un "NPC" (Non-Player Character).

Ciò suggerisce che la versione di Trinity presente nel film, e che nell'anteprima del CinemaCon è stata mostrata mentre interagiva con un ignaro Neo, potrebbe essere a sua volta un personaggio creato appositamente all'interno di Matrix per assomigliare a lei, dunque una finta Trinity.

Voi cosa pensate di questo scenario? Fatecelo sapere nei commenti. Vi ricordiamo che l'uscita di Matrix 4 è fissata a dicembre 2021, dunque è ormai solo una questione di tempo prima dell'arrivo di un trailer ufficiale.

Intanto, vi lasciamo ai rumor su Yahya Abdul-Mateen II e Morpheus in Matrix 4.

FONTE: SR
Quanto è interessante?
5