Matrix Resurrections, Jonathan Groff sull'aver ottenuto il ruolo: "ero scioccato"

Matrix Resurrections, Jonathan Groff sull'aver ottenuto il ruolo: 'ero scioccato'
di

Matrix Resurrections di Lana Wachowski è approdato finalmente al cinema arricchendo di un nuovo capitolo l'amato franchise di fantascienza. Jonathan Groff è tra le new entry del cast, che ha visto il ritorno di Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss, l’attore ha recentemente raccontato la sua reazione dopo aver ottenuto il ruolo.

Groff è stato uno dei tanti nuovi arrivati che si sono uniti al franchise ed il suo personaggio era uno di quelli che i fan conoscono e amano: l'agente Smith, interpretato precedentemente da Hugo Weaving. Durante una recente apparizione al The Drew Barrymore Show, Groff ha raccontato la sua esperienza nel film, sebbene il suo ruolo fosse tenuto top-secret prima dell'uscita, il materiale promozionale suggeriva sicuramente che fosse il nuovo agente Smith di Matrix. Questo lo ha reso il principale antagonista di Neo, il che ha richiesto un sacco di scene di azione.

L'attore ha raccontato la sua reazione quando ha saputo di aver ottenuto la parte: “Matrix Resurrections sembrava l'esatto contrario di quello che sono io...Sono rimasto scioccato quando sono stato scelto e mi sono sentito come: 'Oh wow, questo è davvero qualcosa al di fuori di me.' Sono un fan di Lana Wachowski, quindi avevo fiducia in lei e ci ho dato dentro, fin dal primo giorno di allenamento per il combattimento e Keanu Reeves indossava il suo vestito da Jiu Jitsu."

Groff vi ha convinto nei panni di Smith? Fatecelo sapere nei commenti e non perdetevi la nostra recensione di Matrix Resurrections.



FONTE: CB
Quanto è interessante?
4