Matrix, perché Cypher decide di tradire Neo e Morpheus?

Matrix, perché Cypher decide di tradire Neo e Morpheus?
di

La strada per la liberazione è lunga e il risultato finale è tutt'altro che certo, anche se sei l'Eletto: il percorso di Neo in Matrix è stato costellato di ostacoli, talvolta anche a causa di fattori non tenuti in considerazione dal nostro, come il tradimento. Qualcuno ha detto Cypher?

Ricorderete tutti come il personaggio di Joe Pantoliano abbia deciso di voltare le spalle a Neo e Morpheus, alleandosi con l'Agente Smith in modo che le macchine gli consentissero di immergersi nuovamente in Matrix, completamente dimentico di tutto quanto visto nel mondo reale.

Ma perché questa decisione? Il motivo, in realtà, è presto detto: dopo anni passati a rischiare la vita combattendo con un nemico eccessivamente forte in un mondo freddo e ostile Cypher è stanco. Il nostro arriva dunque a ripudiare la verità, preferendo un mondo di menzogne che fosse però tutto sommato rassicurante e che gli permettesse di godersi tutti quei piccoli piaceri della vita ormai inesistenti nel mondo al di fuori di Matrix, che si tratti di una cena o di un buon sigaro.

Cypher, d'altronde, mostra più volte di essersi pentito di aver seguito Morpheus, dimostrandosi anche scettico nei confronti dei poteri dell'Eletto. Il personaggio di Pantoliano ci pone dunque davanti a un quesito immortale: meglio la triste e gelida verità o un mondo di menzogne in cui, però, ogni piacere sembra effettivamente più reale della realtà stessa? A proposito di "tradimenti", comunque: ecco tutti gli attori che rifiutarono il ruolo di Neo in Matrix.

FONTE: screenrant
Quanto è interessante?
7