Matrix 4, Keanu Reeves spiega la passione per la fantascienza: 'Il futuro m'incuriosisce'

Matrix 4, Keanu Reeves spiega la passione per la fantascienza: 'Il futuro m'incuriosisce'
di

Non c'è dubbio che Keanu Reeves sia uno dei volti più rappresentativi del cinema fantascientifico dell'ultimo ventennio: tra un Matrix e un Ultimatum alla Terra, l'attore ha più volte manifestato la sua passione per il genere, arrivando addirittura a prestare il suo volto al settore videoludico per l'attesissimo Cyberpunk 2077.

Scelte non casuali quelle di Reeves: l'attore, infatti, ha ammesso di essere un grande appassionato di fantascienza, genere secondo lui sempre capace di analizzare a fondo il mondo in cui viviamo portandone alla voce problemi e criticità di vario tipo.

"Sì, il futuro m'incuriosisce molto, penso a causa dell'essere cresciuto con il Neuromante di William Gibson, leggendo Philip K. Dick o anche Guida Galattica per Autostoppisti. Ma anche guardando Mad Max, Road Warriors, Blade Runner, anche Il Pianeta delle Scimmie. Leggendo Il Signore degli Anelli. L'esplorazione della fantasia, la fantascienza. Non so, penso che i motivi che si ripetono spesso in questo genere di opere esaminino il mondo in cui viviamo. Mi hanno aiutato a definire la mia visione e interpretazione del mondo" sono state le parole di Reeves.

A proposito delle sue ultime partecipazioni, Reeves ha spiegato le differenze recitative tra Matrix 4 e Cyberpunk 2077; l'attore, intanto, è tornato ad essere Neo in una nuova fan-art di Matrix 4.

Quanto è interessante?
3