Marvel

Marvel Studios: secondo Kevin Feige, nessun personaggio è realmente invulnerabile

Marvel Studios: secondo Kevin Feige, nessun personaggio è realmente invulnerabile
di

In una recente intervista, il Boss dei Marvel Studios ha confermato che, nonostante la fama dei fumetti Marvel nel riportare in vita i personaggi e diverse reintroduzioni nel corso del tempo, nessun personaggio è effettivamente al sicuro. Il discorso è emerso a seguito delle diverse discussioni, legate ai poteri di Captain Marvel.

"Credo che, così come per i vari personaggi che avete menzionato, non vi siano personaggi (soprattutto, tra quelli della Marvel) realmente invulnerabili o immortali. Potrebbero tutti venire uccisi ad un certo punto, che è esattamente ciò che Loki disse a Thor ai tempi del primo Avengers. Potremmo, dunque, vedere qualcosa del genere, quindi introdurre questo aspetto ad un certo punto."

Parole che, senza ombra di dubbio, in prima battuta metteranno nel panico tutti quei fan che, grazie alla loro estrema popolarità, nessuno dei personaggi "principali" potesse uscire di scena, perlomeno in maniera permanente.

Fortunatamente, Feige è sapientemente rimasto sul vago, affrontando questo argomento, il che ci fa supporre che, almeno per il momento, eroi come Iron Man, Captain America o Thor dovrebbero essere liberi di tornare in azione, anche solo per dei cameo nei prossimi progetti legati al MCU.

Nonostante la loro estrema e sconfinata potenza, quindi, tutti gli eroi sono "vulnerabili", sia da un punto di vista umano che prettamente fisico. Resta da capire, perciò, quali potrebbero essere i più papabili candidati ad un'eventuale dipartita dall'ambito cinematografico degli eroi della Casa delle Idee e se, nel caso una simile situazione si presentasse, quale sarebbe l'occasione più dignitosa per giustificare la morte di uno dei personaggi più amati tra gli eroi dell'Universo Marvel.

In un'altra intervista, scollegata alla precedente, Feige si è invece soffermato su un altro aspetto, fondamentale per il futuro del Marvel Cinematic Universe per come lo conosciamo, ovvero l'importanza del Regno Quantico. Introdotto in Ant-Man (del 2015), esso è stato più volte tirato in causa come possibile soluzione alle catastrofi presenti nei film dei Marvel Studios, tra cui la Decimazione di Thanos. Un elemento di trama che, se usato con cura e intelligenza, potrebbe permettere di alterare anche le situazioni più impensabili.

A tal proposito, Feiga ha quindi voluto commentare queste voci, ribadendo che, nei piani della major, ci sia l'effettiva intenzione di addentrarsi più nello specifico in merito alle potenzialità offerte da questa affascinante location:

"Credo che sia molto importante, nonché una di quelle cose divertenti, che nei fumetti ti permettono di esplorare territori interamente nuovi. L'abbiamo accennato, già in diversi film. Il suo è un potenziale non completamente sfruttato."

E voi, cosa ne pensate in merito a queste intriganti e promettenti dichiarazioni? Vi aspettate che, prima o poi, qualcuno degli eroi "principali" possa effettivamente uscire di scena o che, in qualche modo, tutto sia risolvibile, proprio tramite il famigerato Regno Quantico?

Diteci la vostra, se vi va, con un commento qui sotto!

Quanto è interessante?
3