Marvel, perché alcuni progetti sono film e altri serie TV? Lo spiega Kevin Feige

Marvel, perché alcuni progetti sono film e altri serie TV? Lo spiega Kevin Feige
di

Qual è il ragionamento che porta i Marvel Studios a decidere per quali personaggi o storie è meglio realizzare un film di una serie tv o viceversa? Ce lo spiega Kevin Feige.

Il Presidente e CCO dei Marvel Studios Kevin Feige ha parlato con Rotten Tomatoes di come avviene il processo decisionale dei Marvel Studios quando c'è da scegliere l'impostazione dei nuovi progetti da sviluppare. Qualcosa che, spiega Feige, è ancora un work in progress, specialmente con l'aggiunta di una nuova forma di distribuzione come Disney+ e le possibilità che derivano da essa.

"Gran parte della scelta su quali personaggi e quali storie realizzare prima dei film o quali raccontare sotto forma di serie tv... Francamente è un po' presto per dirlo con certezza. Sono discussioni che abbiamo ancora adesso" ha spiegato "il più grande produttore di sempre" come lo ha definito Ben Affleck "Ciò che vedete ora nella Fase 4 è ancora il culmine del lavoro di cinque o sei anni, o nel caso di Shang-Chi, dieci o quindici anni. Stiamo lavorando a un film di Shang-Chi da tantissimi anni, e su un film di Black Widow, come tutti sanno, da tantissimi anni. Quindi questi sono sempre stati in programma come lungometraggi".

"Quando Bob Iger ci ha detto di Disney+ e del suo desiderio di produrre degli show per Disney+, ci ha dato una nuova strada da percorrere, francamente, per realizzare qualcosa che non avevamo preso prima in considerazione, ovvero approfondire il discorso sui personaggi che meritavano di avere più screen time, ma che fino a quel punto non ne avevano avuto la possibilità".

Come ad esempio Wanda e Visione, ma anche Sam e Bucky, e ovviamente Loki...

"Sapete, ci cono voluti quattro o cinque film per raccontare una piccola parte della storia di Wanda Maximoff e Visione, e la stesso vale per Sam Wilson e Bucky Barnes. Parla da solo per questi personaggi, e in particolare per questi attori, il fatto che il pubblico si sia innamorato di loro in quello che in realtà è stato uno screen time piuttosto esiguo in una manciata di film" continua Feige "Ma sapevamo che non erano stati utilizzati appieno, sia i personaggi che gli attori, e volevamo davvero avere uno spazio dove poter mostrare quanto fossero straordinari. E questo vale anche per Loki e Tom Hiddleston, ovviamente. E farlo in questa nuova maniera, con un nuovo medium, e in un modo in cui non sarebbe stato possibile con un lungometraggio".

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3