Marvel

Marvel Cinematic Universe: Joe Russo promette una Fase 4 più inclusiva

Marvel Cinematic Universe: Joe Russo promette una Fase 4 più inclusiva
di

Avengers: Endgame è stata annunciata come la fine di un'era per il Marvel Cinematic Universe ed è chiaro che la conclusione della Fase 3 sarà un passaggio chiave che porterà a dei grandi cambiamenti. E secondo Joe Russo, co-regista di Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, il futuro dell'MCU sarà ancora più vario e inclusivo.

"Il futuro di questi film sarà inclusivo" ha rivelato il regista "La diversità, sia davanti che dietro la macchina da presa sarà il suo punto di riferimento" ha spiegato Russo.
Si parla da alcune settimane della ricerca di un attore gay per interpretare il protagonista ne Gli Eterni, mentre Shang-Chi avrà un protagonista asiatico e un regista di origine asiatica, Destin Daniel Cretton.

Il Marvel Cinematic Universe è stato criticato in passato per non essersi focalizzato abbastanza sulla diversità e aver relegato molti personaggi non bianchi a ruoli di supporto, mentre non si è visto ancora nessun protagonista LGBT in nessuno dei film Marvel.
Un cambiamento sembra essere imminente, come sottolineato dallo stesso Joe Russo.
Il prossimo capitolo dell'MCU è ovviamente Avengers: Endgame, diretto dai registi Anthony e Joe Russo e in procinto di arrivare nelle sale il prossimo 24 aprile.
I numeri del Marvel Cinematic Universe rimangono in ogni caso impressionanti e in questi anni il lavoro dei Marvel Studios ha contribuito a cambiare l'industria cinematografica.
E secondo la produttrice Trinh Tran dopo Endgame capiremo l'obiettivo Marvel. Non ci resta che aspettare, il conto alla rovescia sta per scadere.

Quanto è interessante?
7