Marvel

Marvel, un avvocato svela cosa accade agli attori che fanno spoiler (capito, Tom Holland?)

Marvel, un avvocato svela cosa accade agli attori che fanno spoiler (capito, Tom Holland?)
di

I cecchini dei Marvel Studios sono una famosa leggenda metropolitana tra i fan del Marvel Cinematic Universe, sempre pronti a fare fuoco sugli attori che durante le interviste rischiano di fare spoiler sui film in uscita, ma gli accordi di non divulgazione sono una cosa seria in casa Kevin Feige.

In una recente intervista esclusiva con ComicBook, l'ex avvocato dei Marvel Studios Paul Sarker ha spiegato nel dettaglio uno degli aspetti più curiosi del MCU, ovvero la famosa paura spoiler - ne sanno qualcosa Tom Holland e Iman Vellani - e di come questa sia realmente inserita nei contratti delle star con delle clausole molto precise: "Legalmente, se violi un accordo di non divulgazione, potresti essere responsabile di danni, e quindi perseguibile a livello legale con una potenziale ingiunzione. Se fai una minaccia del tipo: 'Ehi, rilascerò X informazioni a meno che non negoziate questo accordo con me', in una ipotetica situazione di questo tipo lo studio potrebbe farvi causa e dire: 'Ehi giudice, assicurati che questa persona non dica nulla perché questo potrebbe causarci danni irreparabili'. Ma è meno probabile che ciò accada".

Sarker afferma che dal momento che i film dei Marvel Studios spesso guadagnano quasi un miliardo di dollari al botteghino, i danni da pagare sarebbero teoricamente astronomici. Tuttavia, ci sono anche altre situazioni da prendere in esame: "L'altra cosa che rischi è la relazione con i Marvel Studios, giusto? Diciamo che non sei stato scelto per quella specifica parte, per la quale comunque hai letto il copione perché eri in lizza per entrare nel film. Se poi fai trapelare le informazioni di cui sei venuto a conoscenza, A) potrebbero farti causa e B) probabilmente non vorranno mai più lavorare con te perché non sei qualcuno di cui ci si può fidare. Tra l'altro se sei un attore della loro squadra e hai violato o stai violando il contratto, i Marvel Studios non sono costretti necessariamente a pagarti, perché a volte può capitare che il pagamento arrivi durante o alla fine della produzione, non all'inizio".

Sarker ha anche confermato che gli accordi di non divulgazione dei Marvel Studios - i famosi NDA - "coprono tutto ciò che non è un'informazione pubblica, e che puoi ottenere solo dall'interno del team". Inoltre, gli NDA dei Marvel Studios non sono negoziabili al momento della firma del contratto: "Dal punto di vista dello studio si cerca una copertura il più ampia possibile, in modo tale da evitare le fughe di notizie. Che possono ugualmente capitare, ma a quel punto si tratta sempre e comunque di materiale confidenziale".

Per altre letture sui Marvel Studios: la Fase 5 del MCU porta a Secret Wars?

Quanto è interessante?
2