Martin Scorsese spiega perché non pubblica le director's cut dei sui film

Martin Scorsese spiega perché non pubblica le director's cut dei sui film
di

Intervistato da Entertainment Weekly a poche settimana dall'uscita di The Irishman nelle sale, che ricordiamo da noi uscirà dal 4 al 6 novembre, Martin Scorsese ha detto la sua sulle spesso discusse director's cut che spesso vengono pubblicate in seguito all'uscita della versione cinematografica.

"La director's cut del film è quella che viene distribuita - a meno che sia stato portata via dal regista dai finanziatori e dallo studios" ha detto Scorsese, la cui nuova pellicola durerà la bellezza di 3 ore e mezza. "Il regista ha preso le sue decisioni in base a ciò che stava passando in quel periodo. Possono esserci problemi di soldi, qualcuno che muore durante le riprese, lo studio che cambia i dirigenti e i loro sostituti lo odiano. A volete il regista dice 'Vorrei tornare indietro e rimettere tutto a posto'. Tutte queste cose capitano... ma penso che una volta passate, devi andare avanti e dire 'Questo è il film che ho fatto in quelle circostanze.'"

Secondo il regista spesso queste versioni vengono promosse in una maniera non del tutto corretta: "In passato avremmo voluto vedere la versione estesa di diversi film in cui sono state tagliate delle scene. Ma queste scene vengono tagliate dalla director's cut, non dal montaggio provvisorio. C'è una bella differenza. A volte si capitalizza su un film dicendo 'Questa è la director's cut."

Scorsese ha poi proseguito con un chiaro esempio: "Dovreste dare un'occhiata al Pat Garrett e Billy the Kid di Peckinpah. Ho visto la versione integrale qualche giorno prima che uscisse e durava 2 ore e 20 minuti, o giù di lì. Poi MGM ha pubblicato la loro versione ed era di 90 minuti. Abbiamo tutti detto 'Oh no, era un capolavoro', e abbiamo sperato che la salvassero. Il montatore ha salvato una copia e ciò che vedete ora è ciò che abbiamo visto in quell'incontro. Questa è una director's cut. E se il montatore avesse detto che c'erano altri 20 minuti che Peckinpah voleva amnetenre, allora avrei visto anche quei 20 minuti. Perciò capisco l'idea degli spettatori che vogliono passare altri 20 minuti in quel mondo."

Cosa ne pensate delle parole di Scorsese? Fatecelo sapere nei commenti. Per altri approfondimenti vi rimandiamo al trailer ufficiale di The Irishman.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
8