Netflix

Martin Scorsese ancora sul Marvel Universe: "E se The Irishman fosse il mio ultimo film?"

Martin Scorsese ancora sul Marvel Universe: 'E se The Irishman fosse il mio ultimo film?'
di

Incontrandosi con i colleghi del Guardian per un'intervista esclusiva, Martin Scorsese ha parlato della produzione di The Irishman, nuovo acclamato film prodotto e distribuito da Netflix con protagonisti Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci.

La conversazione ovviamente è virata in poche battute verso la recente polemica sul Marvel Cinematic Universe, quando l'intervistatore ha domandato al regista quanto i suoi commenti fossero calcolati:

"Ovviamente ne abbiamo discusso molto. I cinema sono stati sequestrati dai film di supereroi - sai, persone che volano in giro e sbattono e si schiantano, il che va bene se vuoi vederlo. È solo che non c'è spazio per un altro tipo di film. Non so quanti altri ne posso fare, forse è così. The Irishman magari è l'ultimo. Quindi l'idea era quanto meno di realizzarlo e magari mostrarlo per un giorno alla NFT, forse un giorno alla Cinémathèque di Parigi. Non sto scherzando. Ora siamo in una situazione in cui i cinema mostrano solo gli ultimi film di supereroi. Hai dodici schermi, e undici sono per i film di supereroi. Ti piacciono i film sui supereroi, va bene, ma hai bisogno di undici schermi? È pazzesco per un film come, non so, Lady Bird o The Souvenir. Questi film potrebbero non essere necessariamente estremamente commerciali, ma ci sono film che sono modesti e genuini e trovano un vasto pubblico. Solo perché un film è commerciale non significa che non possa essere arte."

Il regista ha continuato:

"Ciò che ha consumato i cinema è il prodotto. Il prodotto che va consumato e gettato via. Guarda un film commerciale come Singin 'in the Rain. Puoi guardarlo ancora e ancora. Quindi la domanda è: come proteggiamo la forma d'arte? Ora, non è necessario che ti piaccia il film, ma non è sarebbe possibile realizzare The Aviator oggi. Oggi non è sarebbe possibile realizzare Shutter Island, nemmeno con me e Leo DiCaprio a bordo. The Departed è stato realizzato grazie al potere delle star che includeva. Ci siamo resi conto, quando stavamo portando avanti questo progetto, che le porte si stavano chiudendo. Cosa sta succedendo? Ho guardato i cinema in fondo alla strada, dieci sale che proiettano la stesso film. La gente si lamenta perché abbiamo portato questo film nelle sale per quattro settimane. Abbiamo cercato di ottenere più tempo, ma i proprietari dei cinema e Netflix non sono riusciti a scendere a patti. Però sai, alcuni miei film in passato sono stati proiettati per una sola settimana e poi cancellati. Negli Stati Uniti, The King of Comedy chiuse dopo una settimana. Quel film è stato ignorato per 10 anni."

Per altri approfondimenti vi rimandiamo all'analisi di Guillermo Del Toro su The Irishman e ad un nostro saggio di critica sull'ultima ora di The Irishman.

Quanto è interessante?
6