Martin Scorsese inizierà a girare Killers of The Flower Moon nel 2021: tutti i dettagli

Martin Scorsese inizierà a girare Killers of The Flower Moon nel 2021: tutti i dettagli
di

Dopo la cessione dei diritti da parte della Paramount, qualcosa sembra muoversi per Killers of The Flower Moon, l'ambizioso film che vedrà riuniti Martin Scorsese e Leonardo Di Caprio.

Inizialmente le riprese erano previste per marzo 2020, ma per cause di forza maggiore il tutto era stato posticipato a data da destinarsi: un bel problema per un progetto così grande, e a quanto pare i produttori hanno deciso di andarci con i piedi di piombo e di organizzare tutto al meglio prima di rimettere in moto la macchina produttiva.

Il nuovo periodo designato per l'inizio delle riprese è febbraio 2021, a quasi un anno di distanza rispetto ai piani originali. Secondo quanto riportato da IndieWire si tratterà di una sessione di riprese che durerà 16 settimane e che si svolgerà prevalentemente in Oklahoma. La produzione inizierà a muoversi però già a partire da novembre 2020.

Il film sarà basato sull'omonimo libro di David Grann, incentrato su di una serie di omicidi ai danni della popolazione di nativi americani Osage negli anni '20, poco dopo la scoperta del petrolio all'interno del loro territorio, e ad indagare sull'accaduto arriverà la neonata FBI.

Nel cast compariranno sia Leonardo Di Caprio sia Robert De Niro, due mostri sacri legati al grande regista, che non lavoravano insieme dal 1996 (Marvin's Room). Il cast e la troupe potrà contare anche sull'apporto di numerosi membri nativi americani: la produzione punta infatti al massimo realismo, e forse è stata proprio questa cura per i dettagli ad aver fatto lievitare i costi, visto che si parla di un budget arrivato a 200 milioni di dollari.

Ancora non è stata rivelata una data di uscita, ma è probabile che la nuova fatica del regista veda la luce solo nel 2022 inoltrato. A quanto pare sarà il primo western di Scorsese.

FONTE: collider
Quanto è interessante?
5