Marvel

Mark Ruffalo risponde alla metafora di Boris Johnson su Hulk e la Brexit

Mark Ruffalo risponde alla metafora di Boris Johnson su Hulk e la Brexit
di

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha recentemente tirato in ballo Hulk, e in particolare la sua forza e perseveranza, per spiegare l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. Una metafora che ha subito attirato le attenzioni di Hulk in persona, Mark Ruffalo.

Interprete del Golia Verde dal 2012, quando è uscito nelle sale il primo The Avengers, infatti, Ruffalo ha risposto alle dichiarazioni di Johnson ricordandogli che, per quanto sia forte, Hulk ha comunque bisogno del suo team di Vendicatori.

"Boris Johnson dimentica che Hulk combatte solamente per il bene di tutti" ha scritto l'attore nel post che potete trovare in calce alla notizia. "Rabbia e forza possono diventare anche stupidità e distruzione. Hulk lavora meglio quando è in squadra, ed è un disastro quando è da solo. In più... ha sempre con sé il Dr. Banner con la sua scienza e ragionevolezza."

Ruffalo ha vestito i panni di Bruce Banner, o meglio del Professor Hulk, nel film record Avengers: Endgame e al momento non si hanno notizie sul suo ritorno nel MCU: nei tanti progetti annunciati per la Fase 4 - sia per quanto riguarda il cinema che per le 8 serie tv in arrivo su Disney+ - non si è ancora parlato della presenza del Gigante. Per altre informazioni vi rimandiamo al calendario della Fase 4 del MCU.

Quanto è interessante?
5