di

Quando in una produzione c'è di mezzo Sacha Baron Cohen nulla va mai come ci si era immaginati e accade sempre qualcosa di bizzarro e sopra le righe. E' accaduto anche in sede di audizioni al momento di assegnare le parti per il suo Borat - Seguito di film cinema, in cui abbiamo reincontrato il personaggio reso celebre dal comico britannico.

Proprio rimanendo in argomento, Maria Bakalova ha raccontato la sua audizione per la parte della figlia di Borat e le strane circostanze in cui è stata condotta: "Eravamo insieme per il primo test. Ce n'era un altro in cui avremmo provato le parti più drammatiche nel film dove si vede una sorta di rottura tra Tutar e Borat; quella era la seconda. E credo fosse la terza quella in cui mi sono ritrovata da sola e loro volevano mettermi alla prova, se sono da sola in una stanza o in un posto con altra gente - era prima del COVID, la pandemia ancora non c'era, per questo dico che ero in una stanza con altra gente - oppure riuscirei a gestire tutta la scena anche da sola? Perché se c'è Sacha è probabile che venga bene comunque".

La Bakalova ha continuato: "Mi ricordo che qualcuno alla produzione mi avvertì: 'Non ripulirti, non ti truccare per sembrare più carina o essere alla moda, prova a non farti una doccia'. Ed io: 'Ok, sono pronta, ma sono nel mezzo di un'altra produzione perciò sarà devastante per il resto della crew con cui stavo girando'. Quindi ho cercato di far in modo di puzzare con bucce di banana, uova marce, vecchio olio d'oliva e cipolle. Mixati insieme probabilmente creavano il peggior odore del mondo e una volta addosso ho cominciato a toccare gente per i saluti e loro pensavano che non fossi affatto una delle attrici, che probabilmente era l'ultima audizione che avrei fatto ed è stato due settimane prima di arrivare in America e iniziare le riprese di questa fantastica avventura".

Per maggiori approfondimenti, vi lasciamo a un'altra intervista di Maria Bakalova e alla recensione di Borat 2.

FONTE: Collider
Quanto è interessante?
2