Margot Robbie aveva confessato a Tarantino di voler lavorare con lui

Margot Robbie aveva confessato a Tarantino di voler lavorare con lui
di

Tra qualche mese vedremo Margot Robbie nel nuovo film di Quentin Tarantino presentato al Festival di Cannes, e intitolato C'era una volta a Hollywood. Un sogno che diventa realtà per l'attrice, quello di lavorare con il regista di Pulp Fiction e Le iene. Robbie è una tale fan di Tarantino che ad un certo punto lo informò direttamente.

Dopo aver visto uno spezzone della sua interpretazione di Tonya Harding in Tonya di Craig Gillespie, Margot Robbie ha spiegato:"Così gli ho scritto dicendo 'Adoro i tuoi film e mi piacerebbe lavorare con te in qualche modo. O in qualsiasi modo".
Come ha ammesso a Vogue, una volta che ha sentito che la sua carriera aveva raggiunto un livello tale da meritare le attenzioni di Tarantino, Margot Robbie scrisse al regista, mandandogli una lettera personale e facendogli capire di essere una fan dei suoi lavori e come tale apprezzerebbe qualsiasi opportunità di lavorare con lui, a prescindere dal tipo di progetto.

A sua insaputa Quentin Tarantino aveva appena terminato la stesura della sceneggiatura di C'era una volta a Hollywood, quando ricevette la sua lettera. E stavano già facendo il suo nome per il ruolo di Sharon Tate.
Tarantino invitò l'attrice a casa sua per farle leggere la sceneggiatura. il resto, come si suol dire, è storia. Margot Robbie ha avuto la parte di Sharon Tate.
Il regista ha spiegato di averla scelta per la sua somiglianza e per la capacità di trasmettere l'innocenza della compianta moglie - all'epoca - di Roman Polanski. Al Festival di Cannes ci fu una polemica sulle battute di Robbie nel film, a giudicare da una giornalista troppo esigue.
Il film potrebbe diventare il progetto con il maggior incasso per Tarantino?

Quanto è interessante?
5