di

Da dove nasce il soprannome di "Immortale"? Dopo il debutto da re dei box office , Marco D'Amore, attore, regista e scrittore dello spin-ff di Gomorra, approfondisce il personaggio che lo ha reso famoso, raccontando tutte le volte in cui Ciro Di Marzio è morto... E sopravvissuto per raccontarlo.

La genesi dell'Immortale non è qualcosa che è avvenuto nel tempo, ma un insieme di tragici eventi che fin dalla nascita sembrano segnare il destino di Ciro: a soli 21 giorni di vita sopravvive al terremoto del 23 novembre 1980 che scuote l'intera Campania e, secondo D'Amore, proprio in quella notte inizia la sua vita criminale.

"Se 23 meno 21 fa 2, Ciro è nato il giorno dei morti: c'è una mistica legata alla nascita di questo personaggio e compie inconsapevolmente il suo primo omicidio perché per essere salvato perde la madre e forse questa colpa se la porterà appresso per tutta la vita".

L'attore ha dichiarato che mentre in molti piangevano la morte di Ciro, credendolo morto alla fine della terza stagione di Gomorra, lui non poteva fare a meno di sorridere del loro sgomento ben sapendo che lo spietato killer sarebbe sopravvissuto:

"Per studiare il caso di Ciro mi sono imbattuto in storie di malavitosi che hanno subito degli attentati clamorosi ai quali sono sopravvissuti [...] Ho avuto consulti con dei medici che mi dicevano che in questo caso l'acqua lo ha aiutato a sopravvivere perché è vasocostrittrice."

Quando gli viene chiesto cosa vorrebbe generare nel pubblico come regista risponde: "Voglio che lo spettatore si emozioni, pianga, voglio che lo spettatore comprenda e si turbi: non voglio che questo sia un film pacificatore."

Le parole sembrano riprendere quanto affermato durante l'intervista esclusiva di Marco D'Amore ad Everyeye: nel caso di Ciro raccontare la violenza è quantomai importante perché mette a nudo la sua anima e il dolore che la dilania.

Nel video in alto potete trovare l'intervista integrale, mentre per ulteriori curiosità vi rimandiamo alla nostra recensione de L'Immortale, nelle sale dal 5 dicembre.

Quanto è interessante?
2